Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Ciclismo

Gli italiani che hanno vinto il Tour de France

Dieci successi in totale: il primo acuto nel 1924 con Bottecchia, l'ultimo nel 2014 con Nibali. Nella storia le imprese di Coppi, Bartali, Gimondi e Pantani.

Evento: Tour de France
Luogo: da Bilbao a Parigi
Quando: dall'1 al 23 Luglio 2023
Dove vederla: Rai, Eurosport, Dazn

Manca sempre meno all'inizio dell'edizione numero 110 del Tour de France. Cresce l'attesa per la corsa più importante dei tre Grandi Giri, con la rivalità tra l'ultimo vincitore Jonas Vingegaard e Tadej Pogacar che già infiamma la prestigiosa rassegna ciclistica. 

In passato l'Italia è riuscita a essere protagonista della Grande Boucle con imprese straordinarie rimaste scolpite nella storia di questo sport. Ripercorriamo insieme i successi degli atleti azzurri nella manifestazione più attesa dell'anno, che si conclude nella magica atmosfera degli Champs Elysées, a Parigi.

Il primo italiano a vincere il Tour de France

Prima di scoprire insieme chi è stato il primo italiano a trionfare al Tour de France, ricordiamo il nome del primo vincitore in assoluto della Grande Boucle: il francese Maurice Garin, nel lontano 1903. Ventuno anni dopo, nel 1924, il primo acuto tricolore: a essere incoronato fu Ottavio Bottecchia, che già l'anno precedente aveva sfiorato il successo classificandosi al secondo posto, alle spalle di Henri Pélissier. Nato a San Martino di Colle Umberto, in provincia di Treviso, Bottecchia si rese protagonista di un Tour semplicemente leggendario. 

Non fu solo il primo italiano a vincerlo, ma anche il primo a indossare la maglia gialla dalla prima all'ultima tappa. La stagione successiva Botescià, come lo chiamavano i francesi, concesse il bis dando un'ora di vantaggio a Lucien Buysse. Grazie a questi due successi, che lo resero popolarissimo tanto in Italia quanto nel Paese transalpino, Bottecchia aprì un'officina per la costruzione di biciclette, che ancora oggi è sinonimo di garanzia nel settore.

Bartali e Coppi

Il secondo ciclista italiano a conquistare il Tour è stato uno dei più grandi di tutti i tempi: Gino Bartali. Carriera pazzesca, quella di 'Ginettaccio': l'asso toscano si aggiudicò il Giro d'Italia in tre circostanze e per ben due volte la corsa su suolo francese. La prima volta nel 1938, quindi iniziò quella rivalità passata alla storia con un altro meraviglioso campione italiano: Fausto Coppi. 

Coppi e Bartali, anche i più giovani ne hanno sentito parlare. Perché chi è leggenda non muore mai. I due ingaggiarono un testa a testa a suon di trionfi, riempiendo le pagine sportive dei quotidiani italiani e non solo. Bartali vinse di nuovo nel 1948, mentre 'l'airone' di Castellania fu il primo a centrare la doppietta Giro-Tour nello stesso anno nel 1949, con il rivale che chiuse al secondo posto a 10'55". 

In Francia il 'campionissimo', altro soprannome dell'asso piemontese, completò una rimonta incredibile, visto che dopo le prime quattro tappe registrava un ritardo dalla vetta di oltre mezz'ora. Nel 1952 Coppi realizzò un'altra memorabile doppietta, anche grazie all'aiuto di Bartali, che si avviava a chiudere la carriera.

Due squilli negli Anni 60

Nel 1960 fu il turno di Gastone Nencini, che fece il suo il Tour de France senza vincere neppure una tappa. Cinque anni più tardi toccò a Felice Gimondi. Una storia tutta da raccontare, quella del campione bergamasco da 139 vittorie in carriera. Pensate: partecipò al Tour per sostituire il gregario Babini e aiutare il capitano Adorni. Invece, già dopo la terza tappa indossò la maglia gialla per poi coronare la sua favola a Parigi.

L'affondo del Pirata

L'Italia resta a secco di titoli per tanti, troppi anni. Bisogna aspettare fino al 1998 per tornare a gioire. Merito di Marco Pantani, detto il 'Pirata'. Il ciclista di Cesena regalò un'estate da sogno ai tifosi. Prima si aggiudicò il Giro d'Italia, poi completò l'opera con il Tour de France, 33 anni dopo il successo griffato Gimondi. Un Tour a cui non avrebbe nemmeno dovuto partecipare. 

Già, decise di prendere parte alla spedizione francese soltanto a due settimane dall'inizio della corsa, dopo aver interrotto gli allenamenti per godersi il successo del Giro. Marco si dimostrò un leone, nonostante lo svantaggio di quasi 5' dalla maglia gialla Jan Ullrich. Il capolavoro sul Col du Galibier, a circa 50 chilometri dal traguardo, in condizioni atmosferiche estreme: il ruggito del leone, il colpo del Pirata. Ullrich crollò e per Pantani si spalancarono le porte della Grande Boucle.

Nel 2014 l'ultimo trionfo

Un anno magico, il 2014, per Vincenzo Nibali. Lo 'Squalo' di Messina realizzò una tripletta riuscita solo ad altri sei ciclisti nella storia: aver conquistato almeno un'edizione di tutti e tre i Grandi Giri. Vinse la Vuelta in Spagna nel 2010, poi fu la volta del Giro d'Italia (2013 e 2016), e il Tour de France, dominandolo.

Notizie Ciclismo

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.