Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Tennis
  2. French Open

French Open: la top 5 dei risultati a sorpresa

Alcune delle sfide più incredibili del torneo parigino: dalle due sconfitte di Djokovic contro Cecchinato e Wawrinka, fino al successo dell’eccentrico (e giovanissimo) Michael Chang.

Anche gli Open di Francia sanno regalare sorprese. Il torneo del Grande Slam, l'unico che si gioca su un campo in terra battuta, non è stato solo l'habitat naturale di Rafa Nadal (che qui ha vinto addirittura per 14 volte) o delle leggende al femminile Justin Henin-Hardenne e Serena Williams. 

La competizione parigina è stata terra di conquista anche per protagonisti inaspettati, a dimostrazione che nello sport è impossibile parlare di certezze. In questo articolo, vi proponiamo così cinque outsider che hanno lasciato di stucco appassionati e addetti ai lavori, eliminando il big di turno dalla corsa per il titolo. 

Djokovic contro Cecchinato e Wawrinka (2018 e 2015)

Partiamo dal caso più recente, che per giunta vede protagonista un tennista italiano. Nel 2018 il “nostro” Marco Cecchinato vive il suo momento d’oro in quel di Parigi, sconfiggendo prima gente del calibro di Carreno Busta e David Goffin e avendo poi la meglio anche sulla leggenda Novak Djokovic

Siamo ai quarti di finale e l’atleta del Bel Paese si impone nei primi due set e riesce a tenere duro anche di fronte alla reazione veemente del serbo, vittorioso nel terzo parziale. Con questo successo Cecchinato diventa il primo giocatore italiano a raggiungere una semifinale di un torneo del Grande Slam dal 1978.

Tre anni prima un altro risultato inaspettato, con lo stesso Djokovic che viene superato in finale da Stan Wawrinka. Una vittoria che vale doppio, perché lo svizzero vendica la sconfitta nell'ultimo atto degli Australian Open 2013. In più Stan non vinceva contro Djokovic sulla terra battuta addirittura dal 2006.

Serena Williams contro Razzano (2012)

Qui parliamo di un tonfo clamoroso. Nel 2012, Serena Williams, campionessa uscente del French Open, si scontra nel primo turno con la francese Virginie Razzano. La vittoria nel primo set sembra essere il prologo di una giornata tranquilla e invece la campionessa statunitense si deve arrendere contro la numero 111 del mondo (per giunta eliminata nel turno successivo da Arantxa Rus). Serena subisce così il suo primo K.O. al primo turno di un torneo del Grande Slam. Ma, da top player vera non si perde d’animo: l’anno successivo vincerà il torneo sconfiggendo la campionessa in carica Maria Sharapova.

La storica vittoria di Francesca Schiavone (2010)

Il 5 giugno 2010, Francesca Schiavone scrive una pagina indelebile nella storia del tennis italiano al French Open. La classe '80 orignaria di Milano arriva all'ultimo atto dopo le vittorie contro Kirilenko, Wozniacki (che nel turno precedente aveva superato Flavia Pennetta) e Dement'eva. In finale il confronto decisamente complicato con la favoritissima Samantha Stosur. L’italiana però è più forte dei pronostici e si impone dopo soli due set, il secondo terminato al tie-break. Per la Schiavone si tratta dell'unico successo in un torneo del Grande Slam: per il resto non è andata oltre i quarti di finale tra Australian Open, Wimbledon e US Open.

Nadal contro Soderling (2009)

Non è un K.O. in stile Serena Williams, ma qui parliamo di un giocatore che ha letteralmente dominato negli ultimi venti anni del torneo. Ci riferiamo ovviamente a Rafa Nadal, capace di imporsi in 14 edizioni della competizione ed eliminato a sopresa nel 2009 da un Robin Soderling in forma clamorosa. Negli ottavi di finale, lo svedese trionfa al termine di quattro set tiratissimi. Nadal, così, non ha la possibilità di vincere il suo quinto French Open consecutivo, mentre Soderling si arrenderà solo in finale contro l'altro mostro sacro Federer.

L’incredibile successo del 17enne Michael Chang (1989)

Nel 1989, si verifica una delle storie più straordinarie nella storia del tennis. Michael Chang, un giovane talento di soli 17 anni, stupisce il mondo intero e vince in finale contro lo svedese Stefan Edberg, al termine di una battaglia durata quasi 4 ore. Ma ad entrare nella leggenda è il successo negli ottavi di finale contro il numero uno al mondo Ivan Lendl. Una gara epica, quella al cospetto del campione cecoslovacco, fatto di presunte sceneggiate e colpi tutt’altro che ortodossi (battute dal basso, roba mai vista). Anche qui, il 17enne vince al termine di una gara lunghissima, durata addirittura 4 ore e 38 minuti.

Chang diventa così il più giovane vincitore di un torneo del Grande Slam, un record che ancora oggi detiene. Il classe '72, americano di origini taiwanesi, è poi protagonista di una carriera di tutto rispetto, raggiungendo il numero 2 nel ranking mondiale nel 1993 e le finali di Australian Open e US Open tre anni più tardi.

Notizie Tennis

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.