Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Miami
  1. Motori
  2. Formula 1

F1: Gran Premio Miami, tutto quello che c'è da sapere

Le Red Bull vogliono continuare a dominare: Verstappen sogna il bis dopo il successo dell’anno scorso in Florida. Ma attenzione alla Ferrari di Leclerc. Tracciato cittadino segnato da rettilinei molto veloci.

Evento: Gran Premio di Miami
Luogo: Miami International Autodrome
Quando: 21:30, 7 maggio 2023
Dove vederla: Sky Sport MotoGP, Sky Sport Uno, TV8 (in differita), NOW Tv

Il Gran Premio della verità. Dopo l’ottima prova in quel di Baku, la Ferrari è in cerca di conferme a Miami, teatro del quinto appuntamento del mondiale di Formula 1 2023. Niente sogni di gloria, però, per il monegasco Charles Leclerc (tornato finalmente sui suoi livelli in terra azera) e per lo spagnolo Carlos Sainz, perché l’insaziabile Red Bull fa un campionato a parte. Non sorprende, così, che l’unica alternativa credibile al mostruoso Max Verstappen sia il suo compagno di scuderia Sergio Perez, protagonista a sua volta di un inizio di stagione fenomenale.

In questa occasione, rispetto a quanto successo a Baku, non sono in programma Shootout e gara Sprint, che torneranno solo in occasione del Gran Premio d'Austria sulla Red Bull Ring di Spielberg, in programma il prossimo 2 luglio. 

Formula 1 2023, dove eravamo rimasti: Red Bull imprendibile, ma la Ferrari c’è

Rimangono le briciole (o poco più) per Ferrari, Mercedes e Aston Martin, che al massimo - inutile girarci intorno - possono ambire al secondo posto nella classifica costruttori. Sì, perché la RB19 è decisamente di un’altra categoria, come evidenziato dagli eventi dell’ultimo week-end in Azerbaigian. Riprendendo, a conti fatti, il canovaccio della passata stagione, la Ferrari di Leclerc è tornata a fare la voce grossa in sede di qualifiche: il classe '97 ha conquistato la classica pole (precedendo Verstappen di quasi due decimi nella Q3 del venerdì) e nell'esordio dello Shootout (utile a determinare la griglia di partenza della gara sprint). 

Quando c'è da correre sul serio, però, la Red Bull appare sempre imprendibile: il passo gara messo in pista dalla scuderia anglo-austriaca è stato impressionante anche a Baku, confermando una superiorità schiacciante con l'utilizzo del DRS. Quello che sconcerta rispetto al recente passato è l’intercambiabilità di Verstappen e Perez, con l’olandese che sta gestendo le forze in questa prima parte di stagione (è comunque primo e sembra si stia accontentando proprio per evitare gli svarioni di inizio 2022). Il messicano, invece, potrebbe vivere una inaspettata svolta di carriera a 33 anni: significativo che il suo successo a Baku sia solo il sesto in carriera, il secondo in una stagione che potrebbe diventare magica.

Alle loro spalle, dicevamo, si lotta per il secondo posto e finalmente la Ferrari sembra avere acquisito un po’ di credibilità. I miglioramenti annunciati da Vasseur stanno dando i loro frutti e il primo podio stagionale di Leclerc non va sottovalutato, perché potrebbe ridare linfa ad un pilota che appariva decisamente sottotono fino a poche settimane fa. Chi invece si sta confermando su livelli altissimi è l’ex campione del mondo Fernando Alonso: la sua Aston Martin, ancora di più della Mercedes di Hamilton, è al momento il grande ostacolo che si interpone tra la Ferrari e il secondo posto alle spalle della Red Bull.

Caratteristiche del percorso di Miami

Il tracciato di Miami è caratterizzato da 19 curve tutt'altro che velocissime. Ma, attenzione, perché si andrà comunque molto forti, con la pista che idealmente andrebbe divisa in tre parti: la prima e la terza sono segnate da poche curve e rettilinei (tre in totale, due molto lunghi e da affrontare a grandi velocità con l’ausilio del DRS), mentre la seconda parte appare decisamente più complicata e lenta. Da sottolineare, poi, che non sono presenti curve cieche, risultando così tra i GP più sicuri del mondiale di F1. 

In linea generale, si tratta di un circuito non eccessivamente impegnativo per gli pneumatici, ma occhio alle temperature elevate della pista, con punte che possono anche toccare sessanta gradi (c'è un'incognita, in questo senso, dal momento che la pista è stata recentemente riasfaltata). Queste le caratteristiche di un tracciato cittadino lungo quasi 5500 metri e situato ad un passo dall'Hard Rock Stadium, dove giocano i Dolphins nella NFL.

GP Miami, l’anno scorso il successo di Max Verstappen

Si tratta della seconda gara di Formula 1 disputata in quel di Miami. L'anno scorso l'esordio con il successo del solito Max Verstappen, che ha preceduto le due Ferrari di Leclerc e Sainz, rispettivamente con un vantaggio di 3,7 e 8,2 secondi. Come al solito, per le Rosse le cose sono andate meglio in sede di qualifica, con Charles Leclerc che conquistò l'ennesima pole di una stagione che, guardando i disastri di questo inizio di 2023, non era certamente da buttare.

Notizie Formula 1

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.