Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
GP Arabia Saudita
  1. Motori
  2. Formula 1

F1: Gran Premio dell'Arabia Saudita, tutto quello che c'è da sapere

Storia, lunghezza, caratteristiche e curiosità del tracciato dove è in programma la seconda gara del Mondiale di Formula 1.

Evento:Gran Premio dell'Arabia Saudita
Luogo: Jeddah Corniche Circuit
Quando: 17-19 Marzo 2023
Dove vederla: Sky Sport

Dal Bahrain all'Arabia Saudita. Si resta in Medio Oriente per il secondo appuntamento col Mondiale di Formula 1, in programma nel suggestivo tracciato del Jeddah Corniche. Per Verstappen e Perez l'opportunità di confermare che anche stavolta saranno loro a dominare, proprio come nel primo appuntamento della stagione 2023 a Sakhir. 

Alonso, dal canto suo, proverà a confermare l'ottimo exploit al debutto alla guida dell'ambiziosa Aston Martin, mentre Sainz e Leclerc andranno a caccia del riscatto: per lo spagnolo un quarto posto anonimo in Bahrain, per il monegasco un doloroso ritiro con tanto di -10 posizioni in griglia a Jeddah. Puntano a rifarsi pure le Mercedes: un campione come Hamilton, soprattutto, non può accontentarsi di lottare per i piazzamenti, peraltro a debita distanza dal podio.

Gran Premio dell'Arabia Saudita: date e orari

Il weekend del Gran Premio dell'Arabia Saudita comincerà venerdì con le prime due sessioni di prove libere, entrambe di un'ora. La prima inizierà alle 14:30 italiane e si concluderà alle 15:30, la seconda scatterà alle 18:00 per concludersi alle 19:00. Sabato terza e ultima sessione di prove libere, sempre con inizio alle 14:30, mentre alle 18:00 sarà la volta delle qualifiche, suddivise come di consueto in Q1, Q2 e Q3. L'orario d'inizio del Gran Premio è fissato per le 18:00 di domenica 19 marzo.

Le caratteristiche del circuito di Jeddah

Come gli altri GP in calendario nel vicino Oriente, quello già disputato in Bahrain e quello di fine stagione ad Abu Dhabi, a Jeddah si correrà sotto la luce dei riflettori, con inizio alle 20:00 locali. Condizioni che dovrebbero illuminare ancor di più, e in senso letterale, una gara che si annuncia avvincente e spettacolare, su uno dei circuiti più veloci di tutto il Mondiale. 

Un tracciato cittadino e temporaneo, anche se con alcune sezioni a carattere permanente, dalla storia relativamente recente. È stato infatti progettato dalla società Tilke, in particolare da Carsten, figlio di Hermann, l'ingegnere che ha realizzato molti dei circuiti di nuova generazione del panorama internazionale, in collaborazione col team Motorsports della Formula 1, e ha fatto il suo debutto nel calendario del Campionato 2021. 

Ubicata nel territorio di una località costiera a una trentina di chilometri da Jeddah, popolosa città affacciata sul Mar Rosso, la pista è una delle più lunghe del Mondiale: misura infatti 6,174 chilometri e presenta ben 27 curve, molte delle quali si possono percorrere a tutta velocità. Cinquanta i giri previsti, per un totale di 308,45 chilometri complessivi. Quello di Jeddah è uno dei tracciati più spettacolari del Circus, con velocità medie che raggiungono i 252 chilometri orari, più di Silverstone e meno soltanto di Monza, gli altri due circuiti dove si raggiungono le velocità più elevate. 

Tre le zone dov'è possibile attivare il DRS, mentre il picco della velocità lo si raggiunge nel rettilineo immediatamente precedente a quello d'arrivo. I punti più iconici e significativi del tracciato sono le due curve a gomito, la 13 e la 27, che delimitano le due estremità del circuito: la seconda immette anche nel lungo rettilineo di partenza e arrivo, dopo sono posizionati i box e le tribune. Il record sul giro di 1.30.734 lo ha fatto registrare Lewis Hamilton su Mercedes nel 2021. 

La storia e i vincitori del Gran Premio dell'Arabia Saudita

Due le edizioni del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1 disputate a Jeddah. La prima, nel 2021, ha visto il trionfo di Lewis Hamilton su Mercedes. Dopo aver centrato la pole position, il campione inglese ha preceduto largamente al traguardo Max Verstappen su Red Bull e il compagno di scuderia Valtteri Bottas sull'altra Mercedes. Indietro le Ferrari: settimo posto per Charles Leclerc, ottavo per Carlos Sainz. 

Nel 2022, invece, dopo la pole position di Sergio Perez, è stato Max Verstappen a trionfare. L'olandese della Red Bull ha battuto con poco più di mezzo secondo di vantaggio il ferrarista Charles Leclerc e l'altro portacolori delle Rosse, Carlos Sainz. Quarto posto per Perez, quinto per George Russell su Mercedes. Soltanto decimo il vincitore dell'anno precedente, Lewis Hamilton, sull'altra freccia d'argento. 

A Jeddah, come confermato ufficialmente dagli organizzatori, si disputeranno gare di Formula 1 almeno fino al 2027. Nel frattempo i Gran Premi in Arabia Saudita in un prossimo futuro potrebbero raddoppiare: è infatti in costruzione un altro circuito a carattere permanente a Qiddiya, nel territorio della capitale Ryad, progettato e realizzato in conformità a tutti i parametri necessari a ospitare gare di questa importanza. 

Notizie Formula 1

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.