Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Motori
  2. Formula 1

F1: Gran Premio d’Azerbaigian, capolavoro Perez, ma occhio a Leclerc

Il “numero due” della Red Bull trionfa davanti al campione del mondo (e compagno di scuderia) Max Verstappen. Il monegasco della Ferrari conquista il terzo posto e vive un week-end incoraggiante.

La Red Bull continua a dominare, ma la Ferrari dà finalmente segnali di vita. Nel Gran Premio dell'Azerbaigian, il gradino più alto del podio lo conquista il messicano Sergio Perez, alla seconda vittoria stagionale e adesso a soli 6 punti dal compagno di squadra Max Verstappen. L'olandese, che vuole confermarsi campione del mondo per il terzo anno consecutivo, si deve invece accontentare della seconda piazza. "Bronzo", invece, per il ferrarista Charles Leclerc, protagonista di un week-end che potrebbe fare da prologo alla tanto agognata svolta stagionale.

Incredibile Red Bull: Perez sogna il Mondiale, ma Verstappen è sempre davanti a tutti

A Baku non fa notizia il predominio delle Red Bull, ma la lotta "fratricida" tra il sorprendente Perez e il predestinato Verstappen. Una prova di forza ulteriore da parte degli austriaci, superiori in tutto e che possono addirittura permettersi il lusso di lasciare totale libertà ai loro due piloti, evitando così le classiche (e spesso fonti di polemiche) decisioni di scuderia. Così, se il primo posto dell'olandese volante non può certamente dirsi inaspettato, il vero elemento di novità è la leadership di Checo Perez, che in terra azera conquista la sesta vittoria della sua lunga carriera, la seconda di questa stagione dopo quella in Arabia Saudita.

Una svolta inaspettata, per giunta a 33 anni. Il pilota originario di Guadalajara è protagonista di un week-end sontuoso: prima il successo nella Sprint Race del sabato, poi la gara perfetta nel Gran Premio della domenica, a dimostrazione che parliamo di un potenziale campione del mondo. Impressionano soprattutto le capacità strategiche e di gestione del pilota nordamericano, che sabato tiene testa a Leclerc nello Shootout, conquistando poi la Sprint, e domenica sfrutta al meglio la safety car confermandosi ancora una volta implacabile nei Gran Premi cittadini.

Verstappen, dal canto suo, mette in pista la solita prova ordinata: l’impressione, però, è che il due volte campione del mondo debba ripetere gli exploit dell’anno scorso, perché con un Perez così non sono possibili distrazioni di sorta. A dimostrarlo l’andamento della gara di Baku, con l’olandese che nella primissima fase sembra destinato a vivere la classica domenica da leader assoluto, con tanto di sorpasso al quarto giro dell’apripista Leclerc. Invece dall'undicesimo passaggio, Verstappen si ritrova (ancora una volta) ad inseguire il compagno di squadra Perez, complici insoliti problemi alle gomme e una safety car che avvantaggia il messicano.

Riecco Leclerc, finalmente! Sainz è quinto, ma può fare di meglio

Ottimo week-end per il monegasco Charles Leclerc. Il numero uno della Ferrari torna a fare la voce grossa in chiave pole, come certificano i primi posti in qualifica e Shootout, e si rende protagonista di un Gran Premio di livello assoluto. Vero, perde due posizioni nei primi giri, ma contro queste Red Bull servirebbe un vero e proprio miracolo sportivo. E Charles potrebbe anche ambire a tanto, se solo non fosse penalizzato - come già successo nella gara Sprint - dall'attivazione del Drs, altro punto di forza della scuderia austriaca. 

Tra le note positive, non solo il primo podio stagionale da parte del classe '97, ma anche la prova di superiorità (finalmente) nel confronto con l’ambiziosa Aston Martin di Alonso e la Mercedes dell’altro pluricampione del mondo Lewis Hamilton. Ma la strada da fare è ancora tanta.

Segnali contraddittori, invece, dall'altro ferrarista Carlos Sainz, comunque capace di conquistare la quinta piazza sul circuito dell'Azerbaigian. La sua SF-23 appare decisamente più lenta rispetto a quella del compagno di scuderia, con lo spagnolo che non riesce a tenere testa al connazionale Alonso (da segnalare un sorpasso d'antologia del fuoriclasse della Aston Martin).

Il prossimo appuntamento della F1: si corre a Miami

Si torna a correre nel prossimo week-end: il Circus si sposta a Miami, per l'ultimo appuntamento primaverile lontano dall'Europa (il 21 maggio è in programma la corsa in quel di Imola). In terra statunitense le Ferrari di Leclerc e Carlos Sainz sperano di ripetere l'ottima prestazione della scorsa stagione, con il monegasco che conquistò pole e secondo posto e lo spagnolo che invece si accontentò dell'ultimo gradino del podio. Davanti a tutti il campionissimo Max Verstappen: l’olandese ha assoluto bisogno di un successo, il terzo della stagione, per tenere alle spalle uno scatenato Sergio Perez.

Notizie Formula 1

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.