Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Altri Sport

Europei di pallanuoto femminile 2024: tutto pronto per l’inizio del torneo

Eindhoven ospita la ventesima edizione degli Europei di pallanuoto femminile. Che mette in palio oltre il titolo iridato anche il pass per i Giochi Olimpici parigini. Ecco la prima giornata del torneo.

Non poteva iniziare meglio il nuovo anno che propone subito nel suo ampio menù la ventesima edizione dei Campionati europei di pallanuoto femminile. Per l’occasione si ritorna nei Paesi Bassi e più precisamente ad Eindhoven dove l’Italia nel 2012 conquistò l’oro. Il programma stavolta prevede il taglio del nastro il 5 gennaio dopodiché si andrà avanti con il torneo fino al 16 dello stesso mese. Le nazionali impegnate nella competizione sono sedici in totale: tra queste ci sono pure le azzurre, già qualificate ai Mondiali di Doha. Occhio, però, perché oltre ai tre pass per la rassegna iridata, è previsto anche un pass per i Giochi di Parigi e lì sì che per il Setterosa la situazione diventa parecchio interessante. 

Prima di avventurarci nella presentazione al dettaglio delle partite, andiamo a riepilogare al volo il programma della kermesse. Le partecipanti anzitutto sono divise in due Divisioni: nella prima ci sono i Gironi A e B nei quali le prime 2 classificate andranno direttamente ai quarti di finale, mentre la terza e la quarta classificata disputeranno gli ottavi di finale contro le prime due classificate nella Division II, composta a sua volta dai Gironi C e D. La terza e la quarta classificata giocheranno per le posizioni dal 13esimo al 16esimo posto.

Il Girone A: l’Olanda dorata vuole comandare a casa sua

Partiamo proprio dalle padrone di casa dell’Olanda, fresche del Mondiale vinto in Giappone. Le Oranje sono salite sul tetto del mondo battendo Italia e Spagna, tra semifinale e finale, vincendo nuovamente un trofeo che mancava in bacheca dal 1991. Di Europei in bacheca, invece, ne contano ben cinque: dopo la prima edizione del 1985 hanno trionfato pure nel 1987, 1989, nel 1993 e nel 2018. Parliamo di una nazionale che ha fatto letteralmente la storia tra gli anni '80 e '90 scomparendo dai radar per qualche anno prima di tornare alla ribalta con Pechino 2008. 

A tastare subito il livello attuale delle olandesi sarà la Croazia: match previsto il 5 gennaio alle ore 19:00. Le biancorosse non hanno una storia importante da raccontare alle loro spalle ma proveranno a fare l’impresa. A seguire toccherà ad Ungheria e Grecia alle 20:30 con la prima che ha un palmarès notevole con tre ori agli Europei e due ai Mondiali e con la seconda che si limita invece a qualche argento oltre al Mondiale del 2011. 

Il Girone B: le azzurre tra la voglia iridata e la possibilità parigina

La nuova formula del torneo intriga. La posta in palio è altissima. Oltre al titolo continentale, già di per sé carico di immenso valore, c’è anche la possibilità del pass per i Giochi olimpici di Parigi da cogliere. Ci proverà il Setterosa per il quale la competizione prenderà il via sempre il 5 gennaio ma alle ore 15:00. Primo avversario delle azzurre è l’Israele che ha partecipato una sola volta a un Mondiale (nel 1956) e tre volte a un Europeo con risultato massimo ottenuto l’ottavo posto del 1967. 

Nello stesso gruppo c’è anche un interessante Spagna-Francia (ore 16:30). Le iberiche hanno conquistato l’oro nel 2022 in Croazia ed hanno portato a casa un bronzo all’ultimo Mondiale. Meno glorioso il cammino delle transalpine che le cose migliori le hanno fatte negli anni '80 con due bronzi europei.

Il Girone C: 4 outsider in cerca di fama

Proveranno a fare qualcosa di importante pure Romania e Repubblica Ceca cui tocca il compito di aprire le danze qui ad Eindhoven dovendo scendere in vasca alle 09:00 del mattino. Neppure la Serbia e la Turchia, impegnate invece alle 10:30, hanno mai realizzato imprese memorabili per quel che riguarda la pallanuoto femminile. Possiamo considerare questo come uno dei gruppi più equilibrati di fatto, dal quale ci aspettiamo venga fuori qualche fresca novità. E chissà magari un outsider. 

Il Girone D: le possibilità di Gran Bretagna e Germania

Non ha mai raggiunto posizioni di prestigio neppure la Gran Bretagna che ha preso parte a due Mondiali e sette Europei. Nel 2012 le inglesi hanno fatto il loro debutto olimpico nell'edizione casalinga di Londra, classificandosi all'ultimo posto. Modesto, sulla carta, è pure il loro avversario all’esordio: si tratta della Slovacchia (5 gennaio, ore 12:00). Chiudiamo la rassegna con la Germania che una sola volta ha centrato il podio ma da allora sono passati tanti anni poiché era il 1985. Le tedesche dovranno vedersela contro la Bulgaria (5 gennaio, ore 13:30). 

Dove vedere i Campionati Europei di pallanuoto femminile in TV e in streaming

L’evento è trasmesso in diretta tv in chiaro su Rai Sport (tutte le partite dell’Italia ed il meglio del torneo) ed in abbonamento su Sky Sport. Diretta streaming gratuitamente su Rai Play ed in abbonamento su Sky Go, NOW e Recast TV.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.