Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Europa League

Europa League: tutto in bilico tra Arsenal e Sporting; giochi già fatti tra United e Betis?

Nella gara di andata degli ottavi i Gunners sono stati fermati sul pareggio dai portoghesi; i Red Devils arrivano invece da un 4-1 in casa contro gli spagnoli.

Evento: Arsenal-Sporting 
Luogo: Emirates Stadium, Londra
Quando: 21:00, 16 marzo 2023
Dove vederla: Dazn, Sky Sport Football

Nulla è ancora deciso tra Arsenal e Sporting. All’andata, giocata sette giorni fa all’Estádio José Alvalade di Lisbona, è arrivato un pareggio spettacolare terminato per 2-2 con reti di Gonçalo Inácio e Paulinho da una parte e William Saliba e Hidemasa Morita dall’altra. I Gunners stanno vivendo una stagione da assoluti protagonisti in Premier League ma la loro storia oltre confine non è così ricca di trofei. 

I londinesi hanno messo in bacheca soltanto una Coppa delle Fiere nel 1970 e una Coppa delle Coppe, più recente ma comunque datata 1994. Due le coppe anche per i portoghesi anche se ancor più datate: la Coppa delle Coppe del 1964 e l’Intertoto del 1968. Insomma, per entrambe sarebbe il caso di spolverare un po’ la sala trofei.

Come arriva l’Arsenal

Mikel Arteta ha studiato da Pep Guardiola ed ora gli contende il titolo in Premier League. A dirla tutta il suo Arsenal è pure in vantaggio sui rivali di cinque lunghezze ed è reduce da un bel filotto di cinque vittorie consecutive. L’ultima sconfitta risale a metà febbraio proprio nello scontro diretto con il Manchester City. Anche in Europa il rendimento dei Gunners è stato di assoluto rilievo con cinque successi ed una sconfitta ininfluente ai fini del primato del girone. 

Anche se con pochi gol siglati: appena otto come solo il Ferencvaros nella prima fase della competizione prendendo in considerazione tutte le capolista. Saltati gli spareggi ora c’è lo Sporting sulla strada dell’Arsenal verso i quarti di finale del torneo. L’auspicio per i biancorossi è che il fattore Emirates Stadium possa rivelarsi determinante.

Come arriva lo Sporting

Lo Sporting aveva iniziato la sua avventura europea in Champions League fermandosi però alla fase a gironi, concludendo alle spalle di Tottenham ed Eintracht Francoforte. Retrocesso in Europa League è dovuto quindi ripartire dagli spareggi attraverso i quali ha superato il Midtjylland pareggiando in casa e vincendo in scioltezza in trasferta. Ed ora, dopo aver retto alla forza d’urto dei Gunners dinanzi al proprio pubblico, si reca all’Emirates nella speranza di far valere le proprie ragioni.

In campionato la squadra di Ruben Amorim è quarta, molto lontana dal Benfica capolista e con il consueto obiettivo di potersi misurare anche il prossimo anno in una competizione internazionale. I Leoni arrivano da quattro successi consecutivi nella Primeira Liga: l’ultimo è stato un tre a zero senza storia rifilato al Boavista.

Le probabili formazioni di Arsenal-Sporting 

L’Arsenal si affida a Ramsdale tra i pali; difesa formata da White, Saliba, Gabriel e Zinchenko; Thomas Partey è il regista con compiti prettamente difensivi lasciando la qualità nei piedi di Odegaard e Xhaka; il tridente è con Saka, Trossard e Martinelli. 

Sporting con la difesa a tre che vede Diomande, Coates e Matheus Reis a protezione dell’ex juventino Israel; Esgaio e Nuno Santos sono i terzini con Ugarte e Morita in mediana; Youssef Chermiti è la punta con Edwards e Pedro Gonçalves alle spalle. 

Ampio vantaggio del Manchester United contro il Betis: basterà?

Evento: Real Betis-Manchester United 
Luogo: Estadio Benito Villamarín, Siviglia
Quando: 18:45, 16 marzo 2023
Dove vederla: Dazn, Sky Sport Football

Se per l’Arsenal il destino è ancora tutto da scrivere, in casa Manchester United dovrebbe avvenire un crollo per dilapidare il ricco vantaggio dell’andata. I Red Devils infatti all’Old Trafford avevano messo le cose in chiaro contro un Betis dimostratosi incapace di contrastare i colpi sferrati dalla compagine guidata da Erik ten Hag. Tuttavia l’Europa ha spesso e volentieri riservato sorprese pertanto se gli inglesi vorranno effettivamente accedere tra le prime otto del torneo dovranno restare concentrati. 

Nell’ultimo turno di Premier lo United non è andato oltre il pareggio contro il Southampton permettendo a Tottenham e Newcastle di avvicinarsi al suo momentaneo terzo posto. Drammatica, sportivamente parlando, invece l’ultima trasferta dello United che aveva perso addirittura sette a zero contro il Liverpool in un match destinato a restare nella storia. Il Betis invece ha pareggiato col Villareal ed insegue un posto in Champions League a tre punti di distanza dalla Real Sociedad quarta. 

Le probabili formazioni di Real Betis-Manchester United 

4-3-3 per il Betis di Pellegrini. In porta c’è Silva; difesa con Sabaly, Pezzella, Ruiz e Miranda; Rodriguez, Carvalho e Rodri a centrocampo; Luiz Henrique, Willian José e Canales nel tridente d’attacco.

Ten Hag risponde con il consueto 4-2-3-1 che vede ovviamente De Gea numero uno; Dalot, Martinez, Varane e Shaw completano il pacchetto arretrato; Casemiro e Fred i due mediani; davanti tutta la qualità di cui possono disporre i Red Devils con Rashford, Bruno Fernandes e Sancho a sostegno del centravanti Weghorst. 

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.