Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Calcio Internazionale

Euro 2024: Francia e Grecia per prendersi il primato del Gruppo B

Le due squadre sono a punteggio pieno con la formazione di Deschamps che fatto tre su tre mentre quella di Poyet due su due. All’Aviva Stadium di scena Irlanda contro Gibilterra. 

Evento: Francia-Grecia 
Luogo: Stade de France, Saint-Denis
Quando: 20:45, 19 giugno 2023
Dove vederla: Canale 20, Sky Sport Summer e Sky Sport Football

Avanti, c’è posto. Ma non per tutti. Prosegue il cammino di qualificazione per Euro 2024, competizione che si terrà interamente in Germania dopo la precedente versione itinerante. Nel Gruppo B siamo arrivati alla quarta giornata che vede la Francia, capolista e a punteggio pieno, ospitare la Grecia, seconda in classifica e che ha fatto finora anch’essa en plein con due gare vinte su due. Entrambe vorrebbero portare avanti il discorso, per evitare che qualcuna dalle retrovie possa farsi avanti. 

Nel girone ci sono pure Olanda, Irlanda e Gibilterra. Tra queste, soltanto due potranno garantirsi il passaggio del turno. A riposare in questo turno, data la composizione a cinque squadre di ogni gruppo, saranno proprio gli Orange, reduci dall’eliminazione in semifinale nella Nations League e alle prese con un processo di ricostruzione affidato ancora una volta a Ronald Koeman – già alla guida dei tulipani dal 2018 al 2020 prima di tentare l’avventura al Barcellona. Il cammino per arrivare al titolo che nel 2021 vide trionfare l’Italia è già partito. Vietato fallire.

Come arriva la Francia

I Galletti hanno fatto filotto con tre successi su tre. Nella gara d’esordio la Francia ha strapazzato l’Olanda con quattro reti firmate Griezmann, Upamecano e Mbappé. Più complicata la seconda giornata in Irlanda dove è servita una rete di Pavard ad inizio ripresa per accaparrarsi i tre punti. Anche nell’ultima, la squadra di Didier Deschamps non ha subito reti, liberandosi agevolmente di Gibilterra e portandosi a quota nove lunghezze. Un altro successo regalerebbe alla truppa d’oltralpe una seria ipoteca sulla qualificazione al prossimo Europeo. 

D’altro canto prendere parte all’evento è praticamente un obbligo per una formazione del calibro dei Bleus. Che vinse l’ultima volta la competizione nel 2000, ventitré anni fa, in un’edizione che l’Italia ricorda con particolare amarezza per il golden gol subito ai tempi supplementari da David Trezeguet. Ci proverà anche stavolta la Francia, che al Mondiale ha soltanto sfiorato la vittoria finale arrendendosi ai calci di rigore con l’Argentina. 

Come arriva la Grecia

Se la Francia ride, non è da meno la Grecia. La nazionale ellenica, guidata dall’uruguayano Gustavo Poyet, ha infatti finora vinto le due gare giocate. Nella prima ha espugnato l’Estádio Algarve nella città portoghese di Faro per disfarsi di una poco competitiva Gibilterra. Importante il secondo successo, risalente a venerdì scorso contro l’Irlanda con le firme di Bakasetas su rigore e Masoutas. Non ci si può fermare, comunque, dato il livello di un gruppo particolarmente arduo con l’Olanda destinata a risalire in classifica nella speranza di prendersi la seconda posizione. 

Serve tenere il piede ben piantato sull’acceleratore, insomma, per evitare sgradite sorprese nel prosieguo della competizione. I biancazzurri sono reduci da due flop: hanno infatti saltato le edizioni del 2016 e del 2020 dell’Europeo, torneo vinto una sola volta nella storia nel 2004. L’ultima manifestazione internazionale alla quale “la nave pirata” ha preso parte è stata il Mondiale del 2014 nel quale fu eliminata agli ottavi. Con Poyet una certa continuità è stata trovata: otto vittorie, due pareggi e tre sconfitte in tredici partite il bilancio della Grecia con questa guida tecnica. 

Le probabili formazioni di Francia-Grecia

4-2-3-1 per la Francia con Samba in porta; Pavard, Fofana, Konaté e Hernandez in difesa; Tchouaméni e Camavinga in mediana; Coman, Griezmann, Mbappé sono i trequartisti alle spalle dell’unica punta Giroud.

Nella Grecia davanti a Vlachodimos troviamo linea difensiva composta da Baldock, Mavropanos, Chatzidiakos e Tsimikas; Bakasetas, Kourbelis, Mantalos a centrocampo; davanti tridente con Masouras, Pavlidis e Pelkas.

Irlanda e Gibilterra cercano i primi punti

Evento:  Irlanda-Gibilterra
Luogo: Aviva Stadium, Dublino
Quando: 20:45, 19 giugno 2023

Zero punti fin qui per Irlanda e Gibilterra. La squadra di Stephen Kenny ha lottato e venduto cara la pelle senza però portare nulla a casa nelle partite contro Francia e Grecia. Peggio ha fatto quella di Julio César Ribas che in tre gare ha subito nove gol senza segnarne neppure uno. Nell’ultima contro i Galletti di Deschamps solo 18% di possesso palla per il Team 54 in grande difficoltà.

Le probabili formazioni di Irlanda-Gibilterra

Difesa a tre per l’Irlanda con Collins, Egan e Lenihan a protezione di Bazunu; O’Shea, Cullen, Molumby e O’Dowda sulla linea di centrocampo; Idah e Ferguson sono le due punte con Smallbone a sostegno.

Gibilterra si affida a Coleing tra i pali; Sergeant, Chipolina, Lopes, Mascarenhas e Britto la robusta difesa; Casciaro e Ronan sono gli esterni con Pozo e Hartman in mezzo; attacco sulle spalle di El Hmidi. 

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.