Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Football Generic
  1. Calcio
  2. Calcio Internazionale

COSAFA Cup: comincia l’avventura dei campioni dello Zambia

I detentori del titolo pronti a scendere in campo per difenderlo. Primo avversario nel Gruppo B, che contiene pure Seychelles e Comoros, il Malawi.

Evento: Zambia-Malawi
Luogo: King Zwelithini Stadium, Umlazi (Sudafrica)
Quando: 18:00, 6 luglio 2023

Ci siamo! È cominciata la COSAFA Cup, competizione che ci terrà compagnia per una decina di giorni dal 5 fino al 16 luglio. La manifestazione, che vede impegnate le nazionali dell’Africa meridionale, è giunta ormai alla sua ventiduesima edizione. La squadra che è riuscita a conquistare più volte il trofeo è lo Zambia, che è anche detentore del titolo, insieme allo Zimbabwe con sei successi. Proprio la compagine guidata dall’ex Chelsea Avraham Grant sta per inaugurare la propria avventura nel match contro il Malawi. 

L’appuntamento è fissato per giovedì 6 luglio alle ore 18:00 presso il King Zwelithini Stadium, impianto polifunzionale situato a Umlazi, una cittadina a sud-ovest di Durban. L’intero torneo viene disputato in Sudafrica nella città di Durban, con tre stadi complessivamente impegnati per tutte le partite dell’evento. Nello stesso gruppo di Zambia e Malawi, ci sono pure Seychelles e Comoros. Si qualifica soltanto la prima classificata, alla quale si va poi ad aggiungere la migliore seconda dei tre gruppi esistenti. 

Poco spazio per i calcoli, quindi. Occorre far punti: a partire proprio dalla prima giornata delle tre totali che decretano il passaggio al turno successivo. Dopo questa prima fase sono previste le semifinali e poi direttamente finalina per l’assegnazione del terzo posto e finale per proclamare la squadra campione.

Come arriva lo Zambia

Avraham Grant ha girato il mondo e continua a farlo ancora oggi, a sessantotto anni compiuti. In tanti lo ricordano per la sua avventura al Chelsea ma il suo palmarès lo ha arricchito in patria tra campionati e coppe nazionali alla guida di club come il Maccabi Haifa, il Maccabi Tel Aviv e l’Hapoel Petah Tiqwa. E poi in Serbia quando ha vinto lo scudetto con il Partizan Belgrado nel 2012. Lo Zambia è la terza nazionale che allena dopo Israele e Ghana. Amara quest’ultima esperienza con la finale di Coppa d’Africa persa nel 2015. 

La vita però va avanti e c’è sempre una nuova sfida all’orizzonte, per chi ama sperimentare. Certamente è affascinante l’esperienza al timone dei Chipolopolo, ottantaseiesimi nel ranking FIFA e campioni in carica nella COSAFA Cup. L’appuntamento più importante è sicuramente la Coppa d’Africa e nel proprio girone lo Zambia è al comando con dodici punti, conquistati in cinque partite, due in più della Costa d’Avorio annichilita con uno strabordante tre a zero nel confronto diretto. 

Ora occhi puntati però sulla COSAFA che da queste parti è anche competizione sentita, anche per via di un curriculum di tutto rispetto da parte di Patson Daka e compagni. Ecco, il centravanti del Leicester rappresenta il fiore all’occhiello della formazione zambiana. Anche se in Premier League ha fatto piuttosto fatica, dopo aver brillato invece in Austria tra le fila del Salisburgo.

Come arriva il Malawi

Il Malawi è una piccola realtà del calcio africano, sconosciuta ai più. Dal punto di vista calcistico non c’è una tradizione così ben radicata in questo Paese del Sud Est del Continente Nero senza sbocchi sul mare. In questo momento il selezionatore delle Fiamme, così come vengono soprannominati i calciatori del Malawi, è Patrick Mamedi ma ad interim in attesa della nomina di un sostituto. Le statistiche in COSAFA Cup non sono particolarmente lusinghiere per questa nazionale che nel ranking FIFA occupa la casella numero centoventisette: nove le vittorie in ventisette partite totali con quattordici ko a bilancio. 

In Coppa d’Africa, invece, la situazione è già compromessa con Egitto e Guinea ormai irraggiungibili, dati gli appena quattro punti messi in cascina in cinque partite. Il trend tra l’altro è negativo, dal momento che negli ultimi quattro match disputati è arrivato soltanto un pareggio ad arginare un’emorragia di tre sconfitte consecutive. Premesse non idilliache per presentarsi ai nastri di partenza con chissà quali obiettivi.

Le probabili formazioni di Zambia-Malawi

Nello Zambia davanti al numero uno Mulenga troviamo linea difensiva a quattro composta da Mwape, Sunzu, Musonda e Kabwe; Kapumbu è quello che un tempo veniva definito centromediano metodista con Kangwa e Banda mezzali e Musonda e Sakala sugli esterni; peso offensivo tutto sul centravanti Patson Daka.

4-2-3-1 per il Malawi con Munthali in porta; difesa formata da Sanudi, Mwase, Chembezi e Lungu; Idana e Banda in mediana; davanti spazio al trio Chester, Kaonga e Nkhoma alle spalle dell’unica punta Mbulu.

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.