Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Real Madrid
  1. Calcio
  2. Altri Campionati

Coppa del Re: in semifinale va in scena El Clásico

Doppia sfida tra Real Madrid e Barcellona che vale l’accesso alla finale della competizione nazionale. L’andata è al Santiago Bernabeu giovedì alle 21:00. 

Evento: Real Madrid-Barcellona 
Luogo: Stadio Santiago Bernabeu, Madrid
Quando: 21:00, 2 marzo 2023

Real Madrid e Barcellona, un duello infinito. Le due squadre si stanno giocando il campionato in Spagna, come spesso capita e stavolta senza terze intromissioni, anche perché l’Atletico Madrid ha faticato parecchio a tenere il passo fino a perderlo del tutto. Ora le due big iberiche si affronteranno anche in semifinale di Coppa del Re in una doppia sfida, la prima delle due gare è in programma giovedì 2 marzo al Santiago Bernabeu. 

Non si tratta di un vero e proprio derby ma per certi versi lo supera: viene chiamato El Clásico perché nessuno ha vinto come loro in tutta la nazione. E la competitività porta inevitabilmente alla rivalità. Nel corso della storia queste due squadre si sono sfidate innumerevoli volte ma in questa statistica che andiamo a presentare ci soffermeremo soltanto sulla coppa nazionale. Dove in vantaggio ci sono proprio i blaugrana con quindici vittorie a dispetto delle dodici di quelli che un tempo venivano soprannominati Galacticos. Otto invece sono stati i pareggi. 

Real Madrid contro Barcellona significa anche spettacolo e quindi gol: nelle trentacinque partite di coppa finora disputate sono state segnate complessivamente 132 reti. L’ultima volta che si sono affrontate in Coppa del Re è stato sempre in semifinale nella stagione 2018/2019 con pareggio all’andata e tre a zero in favore del Barcellona al Camp Nou con doppietta di Luis Suarez e autorete di Varane. In Liga invece l’andata è stata vinta dal Real mentre il ritorno è in programma il 19 marzo in Catalogna. Anche in Supercoppa i due club si sono ritrovati l’uno di fronte all’altro e a portare il trofeo a casa sono stati Xavi e i suoi. 

Come arriva il Real Madrid

Si chiama Álvaro Daniel Rodríguez Muñoz, ha compiuto 18 anni a luglio, ed è il nuovo astro nascente del calcio spagnolo. In Liga ha collezionato fin qui soltanto due presenze e con l’ultima è riuscito addirittura a salvare la faccia al Real Madrid che proprio grazie al suo baby talento ha portato via un punto nel derby contro l’Atletico Madrid. In attesa di capire quale sarà il futuro di questo giovane attaccante, i Blancos sono più che mai concentrati sul presente e sugli obiettivi immediati da raggiungere. 

In campionato la distanza dai rivali è di sette lunghezze: nell’ultimo turno, nonostante un risultato non pienamente positivo, Modric e compagni hanno rosicchiato un altro punticino al Barcellona che si è fermato ad Almería. Meglio in Champions, territorio nel quale il Real Madrid storicamente si muove come uno squalo in mare aperto. Nella gara di andata le Merengues hanno infatti vinto per cinque a due contro il Liverpool in trasferta aggiudicandosi buone chance di passaggio del turno. Per quel che riguarda la Coppa del Re, invece, il destino è ancora tutto da scrivere con pagine che hanno lo stesso colore dei campioni d’Europa in carica.

Come arriva il Barcellona

Sette giorni da dimenticare per il Barcellona che ha perso l’Europa League e la successiva partita con l’Almería. Se nel secondo caso c’è ancora tutto il tempo per rimediare, forti anche di un discreto vantaggio sulla seconda in classifica, per la prima competizione non c’è più nulla da fare. Sfortunati nel sorteggio i blaugrana a beccare subito il Manchester United e meno bravi dei rivali nell’arco dei 180 minuti tanto da aver pagato dazio con l’eliminazione. 

Adesso però si apre un nuovo capitolo: una doppia sfida con il Real Madrid con il quale si è azzerato il gap delle precedenti annate, anche grazie al lavoro dell’allenatore Xavi. Dopo due turni decisamente interlocutori, contro avversarie di rango inferiore, il Barcellona ha battuto la Real Sociedad ai quarti grazie ad una rete di Ousmane Dembelé. Il cannoniere della competizione tra i catalani è però l’ala destra Raphinha autore fino a questo punto di tre gol. 

Le probabili formazioni di Real Madrid-Barcellona

Il Real Madrid si affida a Courtois in porta; difesa con Carvajal, Eder Militao, Rudiger e Nacho; centrocampo a tre formato da Valverde, Kroos e Ceballos; in attacco Benzema è il riferimento centrale con Asensio e Vinicius Junior ai lati. Ancora out gli infortunati Alaba, Mendy e Rodrygo. 

Nel Barcellona il numero uno è sempre Ter Stegen; davanti al portierone tedesco giocheranno Sergi Roberto, Christensen, Eric Garcia e Jordi Alba; Sergio Busquets in regia con Kessié e De Jong al suo fianco; davanti si punta sulla vena realizzativa di Lewandowski (capocannoniere della Liga con quindici gol) che avrà due partner come Ferran Torres e Gavi. 

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.