Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Altri Campionati

Coppa del Re: gran finale tra Real Madrid e Osasuna

I Blancos di Ancelotti a caccia del titolo numero 20 nella competizione: per l'undici di Pamplona sarebbe una storica prima volta.

Evento: Real Madrid-Osasuna
Luogo: Estadio de La Cartuja, Siviglia
Quando: 22:00, 6 Maggio 2023

Il Real Madrid non la vince dal 2014, l'Osasuna non l'ha mai vinta. Vale tantissimo, insomma, la Coppa del Re che le due formazioni, quella guidata da Carlo Ancelotti e quella allenata da Jagoba Arrasate, si contenderanno nella serata di sabato 6 maggio. Fischio d'inizio fissato per le 22:00 a La Cartuja, lo stadio di Siviglia che spesso ospita le partite delle Furie Rosse. In palio il terzo titolo stagionale del calcio spagnolo. Gli altri due se li è accapparati (Supercoppa) o sta per accaparrarseli (Liga) il Barcellona

Real Madrid a caccia del ventesimo trofeo

In questa stagione il Real Madrid ha già portato a casa la Supercoppa Europea (2-0 all'Eintracht Francoforte) e il Mondiale per club (5-3 in finale all'Al Hilal), è in semifinale di Champions (martedì la sfida d'andata al Bernabeu contro il Manchester City) e può arricchire il bottino con la Coppa del Re: sarebbe il successo numero venti nella competizione. 

L'ultima volta che l'hanno vinta i Blancos, tra l'altro, in panchina c'era proprio Ancelotti: 2-1 al Barcellona nella finale di Valencia, successo benaugurante visto che dopo un mese sarebbe arrivata anche la 'Decima', la Champions numero dieci, vinta a Lisbona sui cugini dell'Atletico. Una serie di coincidenze che i tifosi del Real auspicano possano ripetersi in questa stagione. 

In campionato i Blancos hanno un po' mollato la presa (due sconfitte nelle ultime tre gare, ultimo ko lo 0-2 in casa della Real Sociedad), tanto da aver subito il sorpasso in seconda posizione proprio da parte dei Colchoneros. Nelle coppe, però, Benzema e soci di solito non falliscono, soprattutto nei grandi appuntamenti. 

Osasuna per la storica prima volta

Se il Real è abituato a titoli e finali, per l'Osasuna questa di Siviglia è soltanto la seconda apparizione all'ultimo atto della Coppa del Re. Unico precedente la finale del Vicente Calderon del 2005 contro il Betis Siviglia, persa 2-1 dopo i supplementari. Comprensibile, insomma, l'attesa e la partecipazione da parte dei tifosi della formazione di Pamplona per quello che rappresenta in ogni caso un traguardo storico per il loro club. 

In campionato l'Osasuna è reduce da due sconfitte (0-2 casalingo con la Real Sociedad, 0-1 al Camp Nou), ma è chiaro come negli ultimi tempi il grosso delle attenzioni e dei pensieri di Budimir e soci sia rivolto soprattutto al prestigioso appuntamento di Siviglia. La vittoria in coppa, tra l'altro, garantirebbe all'Osasuna la qualificazione alla prossima edizione dell'Europa League. In caso di successo del Real, invece, la sesta in classifica nella Liga andrebbe in Europa League e la settima in Conference. In questo momento in lotta per questi piazzamenti ci sono Betis, Athletic Bilbao, Girona, Rayo Vallecano e altre squadre, tra cui lo stesso Osasuna.

Il cammino di Real Madrid e Osasuna in Coppa del Re

Il Real Madrid è entrato in gioco direttamente nei sedicesimi, piegando 1-0 in trasferta il Cacereño. Agli ottavi la clamorosa rimonta in casa del Villarreal, 2-3 dopo essere stato sotto 2-0. Ai quarti il successo sull'Atletico Madrid (3-1 dopo i supplementari) e in semifinale l'impresa col Barcellona: 0-1 al Bernabeu, 4-0 al Camp Nou. 

L'Osasuna ha cominciato il suo percorso dal primo turno, dove ha superato 4-1 in trasferta il Fuentes. Ai 32esimi ha vinto 3-1 in casa dell'Arneo, ai 16esimi ha piegato sempre in trasferta il Gimnàstic Tarragona dopo i supplementari: 2-1. Quindi l'impresa agli ottavi: 2-2 sul campo del Betis e qualificazione strappata ai rigori. Ai quarti il 2-1 casalingo al Siviglia (sempre dopo i supplementari) e, in semifinale, l'1-0 casalingo e l'1-1 al ritorno (ancora all'overtime) contro l'Athletic Bilbao.

Real Madrid-Osasuna, i precedenti stagionali

Real Madrid e Osasuna si sono affrontate due volte in campionato: un successo per i madrileni e un pareggio. A ottobre, al Bernabeu, è finita 1-1 per effetto delle reti di Vinicius e di Kike Garcia. A febbraio, a Pamplona, l'hanno spuntata i madrileni sul punteggio di 2-0, grazie ai gol nel finale di Valverde e Asensio.

Le probabili formazioni di Real Madrid e Osasuna

Il Real Madrid dovrebbe scendere in campo col consueto 4-3-3. In porta Courtois, linea difensiva formata da Dani Carvajal, Militao, Rüdiger e Alaba, a centrocampo Modric, Tchouameni e Dani Ceballos, con Valverde, Benzema e Vinicius a comporre il tridente d'attacco. 

Anche l'Osasuna col 4-3-3: tra i pali Aitor Fernandez, in difesa Moncayola, Hernandez, Unai Garcia e Manu Sanchez, a centrocampo Ibanez, Torro e Moi Gomez, in attacco Ezzalzouli, Budimir e Kike Garcia.

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.