Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Conference League

Conference League: non solo Fiorentina. Ecco gli altri quarti di finale

Il West Ham cerca la salvezza in Premier e una soddisfazione europea in un anno complicato: se la vedrà contro il Gent. L’altra belga impegnata nel torneo è l’Anderlecht che ospiterà l’AZ. Completa il quadro Basilea-Nizza. 

Evento: Gent-West Ham  
Luogo: Ghelamco Arena, Gand
Quando: 18:45, 13 aprile 2023
Dove vederla: Sky Sport, Dazn; in streaming su SkyGo e NOW

La Conference League è solamente alla seconda edizione della propria giovanissima storia. Nella prima, come ben sappiamo, a trionfare è stata la Roma di José Mourinho mentre stavolta a tenere alta la bandiera tricolore toccherà alla Fiorentina di Vincenzo Italiano. 

Ma la competizione non parlerà soltanto italiano, sono complessivamente ancora sette le squadre, oltre ai viola, che proveranno ad arrivare fino alla finale del 7 giugno alla Eden Arena di Praga. Tra queste ci sono il Gent e il West Ham che anticiperanno il fischio d’inizio della loro gara d’andata alle 18:45 con gli altri tre appuntamenti fissati tutti per le 21:00. 

Il doppio confronto di centottanta minuti, più eventuale extra time, prenderà il via alla Ghelamco Arena di Gand con i belgi smaniosi di prendersi altre soddisfazioni in campo europeo anche per digerire un campionato nazionale non proprio all’altezza delle aspettative. Ampiamente deludente pure il rendimento dei londinesi, dopo trenta giornate ancora invischiati nella lotta per non retrocedere.

Come arriva il Gent 

Il cammino europeo del Gent è stato più che dignitoso. Ai gironi gli indiani d’America si erano qualificati al secondo posto alle spalle degli svedesi del Djurgården con otto punti raccolti, uno in più dei norvegesi del Molde arrivati terzi. Agli spareggi il team belga ha poi dovuto vedersela contro il Qarabag perdendo la trasferta in Azerbaigian e rimontando alla Ghelamco Arena e vincendo poi ai calci di rigore. 

Un po’ meglio è andata agli ottavi dove la vittoria è arrivata nella gara di ritorno in trasferta ma con un perentorio quattro ad uno che ha fatto seguito al pareggio interno. In campionato il Gent è quarto e deve guardarsi le spalle dal Club Brugge che ha gli stessi punti ma che è penalizzato in questo momento dalla differenza reti. L’obiettivo è quello di qualificarsi allo spareggio per il titolo, anche se il rendimento di Genk, Union Saint Gilloise e Anversa è stato di tutt’altra portata. 

Come arriva il West Ham

Il riscatto di una stagione assolutamente complicata per il West Ham passa necessariamente dall’Europa. Fuori dai confini nazionali, sgombri di qualsiasi tipo di pressione, i londinesi si stanno facendo valere. Dopo aver stradominato il proprio girone vincendo tutte e sei le gare, la squadra allenata da David Moyes non ha poi lasciato alcuno scampo all’AEK Larnaca battendolo nel doppio confronto con un abbondante sei a zero che ha reso agevole la qualificazione al turno successivo. 

Più faticoso, come detto, il tragitto degli Hammers in Premier League con soli tre punti di vantaggio attualmente sulla zona retrocessione. Nelle ultime tre gare sono arrivati comunque due successi preziosi, l’ultimo dei quali in trasferta contro il Fulham. A differenza di quanto sta avvenendo in Conference, un grande problema del West Ham è quello dello scarso feeling con il gol, non risolto neppure con l’acquisto nella sessione di mercato estiva del centravanti italiano Gianluca Scamacca che è andato ad aggiungersi agli altri due azzurri in gruppo Angelo Ogbonna e Emerson Palmieri.

Le probabili formazioni di Gent-West Ham 

Il Gent dovrebbe affidarsi al 3-5-2 con Castro-Montes, Okumu e Torunarigha davanti al numero uno Nardi; a centrocampo da destra verso sinistra Samoise, Kums, de Sart, Odjidjia-Ofoe e Fofana; coppia d’attacco formata da Cuypers e Orban.

Nel West Ham davanti a Fabianski troviamo una linea difensiva composta da Coufal, Zouma, Ogbonna e Cresswell; Bowen, Soucek, Rice e Pablo Fornals a centrocampo; in attacco Ings con Michail Antonio.

Gli altri due match dei quarti

Il Basilea è quarto in Svizzera e ha trovato in Europa le piccole grandi soddisfazioni stagionali. I rossoblù dopo essersi piazzati secondi nel proprio girone dietro lo Slovan Bratislava, sono passati attraverso gli spareggi nei quali hanno dovuto regolare in rimonta i turchi del Trabzonspor per poi confrontarsi nuovamente con gli slovacchi agli ottavi. E stavolta con successo. Adesso ospiteranno al Sankt Jakob-Park il Nizza per poi recarsi in Francia tra una settimana esatta. 

I francesi occupano il nono posto in Ligue 1 e non arrivano da un buon momento, date le cinque partite senza vittorie. L’eccezione anche per il club della Costa Azzurra è rappresentata dalla Conference nella quale hanno brillantemente superato lo Sheriff. 

A chiudere il quadro dei quarti di finale ci penserà poi un’altra squadra belga come l’Anderlecht che ospiterà gli olandesi dell’AZ. La compagine di Bruxelles non lotta per alcun obiettivo in patria, distanziata parecchio dall’alta classifica. Le teste di formaggio di Pascal Jansen sono quarte in Eredivisie ed hanno eliminato dal torneo una delle favorite, la Lazio di Maurizio Sarri. 

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.