Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Conference League

Conference League: Fiorentina, obbligo vittoria contro il Basilea

I viola devono vincere con due gol di scarto dopo la sconfitta clamorosa del match d’andata. In attacco si rivede Cabral. Nell’altra semifinale il West Ham contro la sorpresa AZ Alkmaar.

Evento: Basilea-Fiorentina
Luogo: St. Jakob-Park, Basilea
Quando: 21:00, 18 Maggio 2023
Dove vederla: Sky Sport, Dazn, NOW Tv

L’occasione è di quelle ghiotte, guai a lasciarsela scappare. La Fiorentina può tornare a primeggiare in una coppa europea, dopo un digiuno lungo sessant’anni: per questo, però, deve vincere le resistenze di un Basilea più forte del previsto. I viola sono di scena in Svizzera per il match di ritorno delle semifinali di Conference League e devono ribaltare l’1-2 di una settimana fa nel match d’andata che si è disputato allo stadio Artemio Franchi. 

La squadra di Vincenzo Italiano è così costretta a vincere con almeno due gol di vantaggio, per evitare lo stress dei tempi supplementari e (peggio ancora) la lotteria dei calci di rigore. I padroni di casa, dal canto loro, possono anche accontentarsi di un pareggio, per giocare così la prima finale della loro storia nelle principali competizioni europee. Fuori dall’emisfero UEFA, infatti, sono da segnalare i tre trionfi nella Coppa delle Alpi, quella del 1970 proprio contro la Fiorentina.

Le probabili formazioni di Basilea-Fiorentina

La storia della Fiorentina è invece costellata da qualche successo in più nelle maggiori competizioni europee. Ricordiamo, in questo senso, la vittoria della Coppa delle Coppe del 1961 e la partecipazione alla finale della stessa competizione nell'anno successivo e nella Coppa Uefa 1989/90 (sconfitte rispettivamente contro Atletico Madrid e Juventus).

Guardando al presente, i viola devono rinunciare al solo Salvatore Sirigu, alle prese con una lesione al tendine d'Achille. Tra i pali, dopo la buona prestazione di Cerofolini contro l'Udinese, si rivede il titolarissimo Terracciano, protetto da una difesa composta dai centrali Milenkovic e Igor (quest'ultimo in vantaggio sull'argentino Martinez Quarta, troppo discontinuo nelle ultime uscite). Come esterni bassi scontata la presenza dal primo minuto di Dodò e capitan Cristiano Biraghi, chiamati ad un lavoro prezioso anche in proiezione offensiva. 

Nel consueto 4-2-3-1, la zona nevralgica del campo è presidiata dal top player del Marocco Sofyan Amrabat, affiancato da uno tra Castrovilli (favorito) e Mandragora. Solo certezze, invece, dalla cintola in su: nel ruolo di "numero 10" ecco l'ex milanista Jack Bonaventura, mentre sugli esterni, occhio alla velocità di Ikoné e Nico Gonzalez. Come unica punta si rivede il brasiliano Arthur Cabral, alle prese con i soliti problemi fisici ma voglioso di giocare davanti al suo vecchio pubblico, avendo giocato per due stagioni e mezza con la maglia del Basilea. Per il centravanti 25enne l'obiettivo è siglare l'ottavo gol stagionale in Conference League e confermarsi capocannoniere della manifestazione. Dalla panchina, poi, è pronto a subentrare il serbo Luka Jovic, autore invece di sei gol in questa edizione dell'ultima nata tra le competizioni UEFA.

Il Basilea, reduce dal pesante 6-1 contro il San Gallo in campionato, dovrebbe confermare il solito 3-5-2. In porta c'è Hitz, mentre in difesa fiducia a Lang, Nuhu e Pelmard. A centrocampo l'uomo in più è Taulant Xhaka, coadiuvato da Diouf e uno tra Burger e Males. Sugli esterni ecco Ndoye e l'ex romanista Calafiori, mentre in attacco spiccano il goleador Amdouni e lo sgusciante Zeqiri.

Le probabili formazioni di AZ Alkmaar-West Ham

Evento: AZ Alkmaar-West Ham
Luogo: AFAS Stadion, Alkmaar
Quando: 21:00, 18 Maggio 2023
Dove vederla: Sky Sport, Dazn, NOW Tv

Dopo il successo per 2-1 nel match d'andata, il West Ham deve completare l'opera in casa dell'AZ Alkmaar. Diamo subito uno sguardo alle probabili formazioni, partendo proprio dai padroni di casa olandesi: in porta confermato Ryan, mentre in difesa - nel consueto 4-2-3-1 - giostrano i centrali Beukema e Hatzidiakos e gli esterni bassi Sugawara e Kerkez. A centrocampo tutto passa per i piedi di Clasie e Reijnders, mentre sulla linea dei trequartisti spazio a Mijnans e agli esterni offensivi Odgaard e Van Brederode. L'uomo in più è il centravanti Vangelis Pavlidis, autore della bellezza di 22 gol in questa stagione.

Dal canto suo, il West Ham può fare affidamento sulla rosa al completo, fatta eccezione per la punta italiana Gianluca Scamacca. Nello speculare 4-2-3-1 fiducia al portiere francese Areola e alla retroguardia composta da Aguerd, Zouma (in vantaggio sull'altro italiano Ogbonna) e sui terzini Kehrer e Cresswell. A centrocampo ecco la premiata ditta composta da Rice e Soucek, con l'ex milanista Paquetà chiamato invece a giocare tra le linee. Come esterni offensivi ecco Bowen e Benrahma, mentre per la maglia di centravanti impossibile rinunciare all'attaccante della nazionale giamaicana Michail Antonio.

Notizie Calcio 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.