Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Calcio Internazionale

CONCACAF Gold Cup: Trinidad Tobago cerca il bis contro la Giamaica

La Nazionale di Dennis Lawrence è al comando del Gruppo B dopo la vittoria sulla rappresentativa di St. Kitts e Nevis. Adesso si alza il livello di difficoltà contro la squadra dell’islandese Heimir Hallgrímsson.

Evento: Giamaica-Trinidad e Tobago
Luogo: CITYPARK, St. Louis City
Quando: 01:30, 29 giugno 2023

Seconda giornata per il Gruppo A nella CONCACAF Gold Cup. Al comando del girone c’è il Trinidad e Tobago che all’esordio ha fatto a pezzi la Nazionale di St. Kitts e Nevis. Prossimo avversario della formazione guidata da Dennis Lawrence è la Giamaica che invece alla prima ha impattato contro gli Stati Uniti pareggiando 1-1. 

Solo due squadre riusciranno ad accedere al prossimo step della competizione che vede la rappresentativa a stelle e strisce campione in carica. Il match tra Giamaica e Trinidad e Tobago andrà in scena all’1 e 30 (orario italiano) di giovedì 29 giugno presso il CITYPARK di St. Louis che abitualmente ospita le partite interne proprio del St. Louis City, che gioca nella Major League Soccer, e del St. Louis City 2, militante nella MLS Next Pro. 

Si tratta di un turno delicato: se i Guerrieri del Soca dovessero ottenere altri tre punti blinderebbero la qualificazione. Anche un pareggio per la compagine caraibica sarebbe oro. Al contrario la Giamaica ha necessità di vincere per incrementare l’attuale bottino di solo un punticino, seppur ottenuto contro la forza numero uno, quanto meno sulla carta, del girone.

Come arriva la Giamaica

La Giamaica è uscita dal Soldier Field di Chicago con tanto rammarico. Non per il risultato, tutto sommato accettabile al cospetto dei campioni in carica e tredicesimi nel ranking mondiale FIFA. Più che altro sono state le modalità in cui è arrivato il pareggio della Nazionale a stelle e strisce dopo la strenua resistenza dei Reggae Boyz in difesa della rete, arrivata dopo tredici minuti di gioco, da parte di Damion Lowe. Gli Stati Uniti hanno infatti ghiacciato gli avversari giamaicani a ridosso del novantesimo col sigillo di Brandon Vazquez. Da qui si riparte, alla ricerca di altri punti preziosi che consentano a Dennis Lawrence e ai suoi ragazzi di giocarsi poi la qualificazione all’ultima giornata contro St. Kitts e Nevis, sulla carta l’avversario più abbordabile del gruppo. 

I caraibici non hanno mai vinto il trofeo, anche se due volte sono riusciti comunque ad andarci vicino con le finali del 2015 e del 2017. Sarà complicato provarci anche stavolta, col Commissario Tecnico islandese Heimir Hallgrímsson a ravvivare le speranze giamaicane. L’allenatore di imprese se ne intende, dal momento che ha portato la sua Islanda nel 2018 al suo primo Mondiale nella storia. Quell’esperienza poi non andò nella maniera migliore, con l’eliminazione già alla fase a gironi. Ma contava esserci, così come ora è importante fare quanta più strada possibile.

Come arriva il Trinidad e Tobago

La prima giornata è stata quasi una passeggiata di salute per il Trinidad e Tobago. Che ci ha messo quarantatré minuti per sfondare il muro dei St. Kitts e Nevis ma poi è andato via in scioltezza riuscendo anche a dilagare. Di Alvin James, Ajani Fortune e Jameel Ible le firme del successo del team caraibico che per il momento può godersi il primato in classifica. 

Occhio, però, perché il livello di difficoltà si alza gradualmente col prossimo match contro la nazionale giamaicana e quello poi successivo contro gli Stati Uniti. Servirà la prestazione perfetta per un gruppo di ragazzi che non ha a disposizione nessuna stella. Il calciatore più importante è l’ala destra Levi Garcia che milita in Grecia con l’AEK Atene. Per il resto, giocatori sparsi per il globo, qualcuno addirittura svincolato, ma spirito combattivo per provare almeno a superare il girone. 

Le probabili formazioni di Giamaica-Trinidad e Tobago

La Giamaica si affida al numero uno Blake; in difesa Lembikisa, Lowe, Mariappa e Bell; Reid e Gray sono gli esterni con Latibeaudiere e Lambert in mezzo; Michail Antonio e Bailey il tandem offensivo.

4-2-3-1 per il Trinidad e Tobago con Frenderup tra i pali; poi Jones, Moses, Bateau e Hodge; Rampersad e Hackshaw; Telfer, Molino e Auvray la batteria di trequartisti alle spalle dell’unica punta Garcia. 

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.