Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Champions League

Champions League: Milan, serve l’impresa contro il PSG

Dopo lo 0-3 dell’andata i rossoneri ci riprovano sfruttando l’effetto Meazza e con la necessità di fare punti per continuare a credere nella qualificazione. Altro match del Gruppo F: Borussia-Newcastle. 

Evento: Milan-Paris Saint-Germain
Luogo: Stadio Giuseppe Meazza, Milano
Data: 7 novembre 2023
Orario: 21:00
Dove vederla: Canale 5, Sky Sport Uno, Sky Sport. In streaming su Mediaset Infinity, Sky Go e NOW

Definirlo arduo è un eufemismo. Il Milan non è stato fortunato nel sorteggio di Nyon nel quale sono stati stabiliti i gruppi della fase a gironi di Champions League. Se sulla carta questo era già chiaro ed evidente, anche il campo ha dato il medesimo riscontro, tant’è che i rossoneri dopo tre giornate sono ultimi con appena due punti. L’ultima gara disputata contro il Paris Saint-Germain è andata davvero male per la squadra guidata da Stefano Pioli che, come confermato dal match contro l’Udinese, non sta vivendo un eccellente periodo di forma. 

La speranza del Diavolo è di vivere tutt’altro tipo di serata martedì 7 novembre, approfittando di un Giuseppe Meazza pieno in ogni ordine di posto. Piuttosto che pensare all’incontro di due settimane fa, meglio concentrarsi sugli altri precedenti. Che vedono il Milan ancora avanti grazie alle due vittorie nelle semifinali dell’edizione di questa competizione del 1994/1995. Nei gironi del 2000/2001 invece arrivarono due pareggi. Dopodiché c’è stata quest’ultima sfida, già ampiamente descritta e ancora parecchio viva nei ricordi con le firme di Mbappé, Kolo Muani e Lee Kang-in per i rossoblù d’oltralpe. Serve il miglior Milan possibile in campo, quello delle grandi notti europee per avere la meglio su un avversario di tale caratura.

Come arriva il Milan

Accantoniamo momentaneamente la partita contro l’Udinese. Il Milan di quest’anno ha dimostrato di andare parecchio in difficoltà contro le grandi squadre. Gli unici risultati positivi sono stati conquistati sui campi di Roma (vittoria per 2-1 ad inizio stagione, quando eravamo al primo settembre) e più recentemente Napoli, dove è stata subita però una doppia rimonta da 0-2 a 2-2. Bene anche in casa contro la Lazio con un 2-0 maturato interamente nei secondi 45 minuti. Ma Le altre gare invece non hanno dato riscontri benevoli, con i ko piuttosto netti rimediati al cospetto di Inter e Paris Saint-Germain e quello meno roboante ma comunque doloroso davanti al proprio pubblico contro la Juventus. 

In Champions non sono stati graditi i pareggi a reti bianche contro Borussia Dortmund e Newcastle, ora tutte e due davanti al Diavolo in classifica. Insomma, dall’euforia estiva per un mercato sorprendente – per quelli che sono stati gli standard italiani – si è passati ad uno sconforto anche eccessivo considerando che tutti gli obiettivi sono ancora alla portata. Certo la prossima partita sarà fortemente indicativa, quanto meno per il prosieguo nel cammino dell’Europa che più conta.

Come arriva il Paris Saint-Germain

Il Paris Saint-Germain in estate ha radicalmente modificato il proprio progetto. Via due stelle su tre, con tanti saluti all’otto volte Pallone d’Oro Lionel Messi e a Neymar e benvenuto a profili dal nome magari meno altisonante ma – si spera – dalla resa migliore. Il tutto, naturalmente, sotto la guida di un nuovo allenatore, perché l’incontentabile presidente Nasser Al-Khelaifi ha deciso di cambiare ancora una volta chiamando alle proprie dipendenze Luis Enrique in luogo di Mauricio Pochettino. 

Più che per la Ligue 1, dove lo scudetto da queste parti è dato praticamente per scontato, il tecnico spagnolo sarà giudicato per il rendimento oltre confine. Per il momento l’ambiente non è completamente soddisfatto per quanto fatto finora. Blindare in anticipo la qualificazione al turno successivo aiuterebbe senza dubbio a lavorare con maggiore serenità.

Le probabili formazioni di Milan-Paris Saint-Germain

Milan con Maignan in porta; Calabria, Thiaw, Tomori e Theo Hernandez in difesa; Krunic favorito su Adli nel ruolo di play con Musah e Reijnders a supporto; in attacco sicuri Giroud e Leao mentre è dato recuperato Pulisic per completare il tridente. 

Ritorno a San Siro per Donnarumma che difenderà i pali del PSG; davanti al portiere azzurro troviamo Hakimi, Marquinhos, Skriniar e Lucas Hernandez; Zaire-Emery, Ugarte e Vitinha a metà campo; in attacco Mbappé, Kolo Muani e Dembelé. 

In campo anche Borussia Dortmund-Newcastle

Evento: Borussia Dortmund-Newcastle
Luogo: Westfalenstadion, Dortmund
Data: 7 novembre 2023
Orario: 18:45
Dove vederla: Sky Sport. In streaming su Mediaset Infinity, Sky Go e NOW

Nella gara di andata il Borussia Dortmund ha fatto l’impresa a Newcastle, agganciandolo in classifica. Anche al Westfalenstadion è probabile che si andrà incontro ad un’altra bella partita tra due club che lavorano per diventare grandi. I tedeschi si sono giocati il titolo fino all’ultimo secondo nella passata stagione, i bianconeri sono partiti maluccio ma stanno provando a riprendere terreno per le prime posizioni di Premier. 

Le probabili formazioni di Borussia Dortmund-Newcastle

Borussia con Ryerson, Hummels, Schlotterbeck e Bensebaini a protezione di Kobel. Nmecha ed Emre Can in mediana; Malen, Reus, Brandt i trequartisti dietro al centravanti Füllkrug.

Newcastle con Pope in porta; difesa formata da Trippier, Schar, Lascelles e Burn. Longstaff, Guimaraes e Joelinton a centrocampo; Almiron, Wilson e Gordon formano il tridente d’attacco. 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.