Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Champions League

Champions League: la Lazio vuole chiudere i giochi

I biancocelesti affrontano allo stadio Olimpico un Celtic già eliminato. Sull’altro campo del Gruppo E c’è Feyenoord-Atletico Madrid in un turno potenzialmente decisivo. 

Evento: Lazio-Celtic
Luogo:Stadio Olimpico, Roma
Data: 28 novembre 2023
Orario: 18:45
Dove vederla: Sky Calcio, Sky Sport, Infinity+

Penultima giornata della fase a gironi di Champions League. Nel Gruppo E ci sono ancora tre squadre in corsa per due posti. Tra queste c’è la Lazio, momentaneamente seconda e pronta ad ospitare un Celtic già eliminato allo stadio Olimpico il 28 novembre alle ore 18:45. La gara di andata è ancora fresca nella memoria di tutti, più che per il risultato per la maniera in cui questo arrivò. Vantaggio degli Hoops firmato da Furuhashi dopo appena dodici minuti, col pari biancoceleste che arrivò poco dopo grazie al gol siglato da Vecino. La rete della vittoria del club capitolino giunse addirittura al 96esimo con l’uomo di coppa Pedro che regalò alla formazione di Maurizio Sarri tre punti preziosissimi in ottica qualificazione. 

D’altra parte le Aquile hanno costruito le proprie fortune nel girone proprio capitalizzando al massimo i minuti finali, come in occasione dello storico gol del portiere Provedel contro l’Atletico Madrid. In caso di ulteriore successo, la Lazio dovrebbe sperare che anche i Colchoneros facciano altrettanto con il Feyenoord in maniera tale da rendere l’ultima partita, lo scontro diretto del Civitas Metropolitano, l’occasione per determinare semplicemente il primo o il secondo posto. Ipotesi, al momento, anche perché ci sono degli incontri tutti da giocare ma con la certezza che il club italiano ha il destino nelle proprie mani.

Come arriva la Lazio

In Serie A i biancocelesti sono ancora lontani dalle posizioni che dovrebbero occupare, anche per colpa di qualche infortunio di troppo che ha colpito un po’ tutti i reparti. Il dato statistico che fa più riflettere è nella fase difensiva, praticamente perfetta nella passata stagione, ma sottotono invece in quella attuale. 

Un anno fa le Aquile chiudevano secondi alle spalle del Napoli campione d’Italia anche relativamente al numero di reti subite mentre oggi – con gli stessi uomini – i dati sono completamente diversi. In attacco, invece, ciò che è maggiormente mancato al team capitolino è l’apporto di Ciro Immobile la cui media realizzativa è lontana da quella solita. Appena quattro le marcature del centravanti di Torre Annunziata, anch’egli vittima di diversi problemi fisici che ne hanno condizionato il rendimento.

Come arriva il Celtic

Nella Scottish Premiership il Celtic ha già tracciato un solco profondo tra sé stessa e i Rangers che sono la principale inseguitrice. I biancoverdi si sono confermati una vera e propria macchina da gol, con di gran lunga il migliore attacco dell’intera competizione. Insomma, in patria l’addio di Ange Postecoglou – finito al Tottenham – non si è sentito in particolar modo con Brendan Rodgers che ha ripreso più o meno la via già tracciata dal predecessore. 

In Europa però le cose non sono andate altrettanto bene per gli Hoops che in quattro gare non hanno mai vinto rimediando esclusivamente un pareggio in mezzo a tutte sconfitte. La verità è che gli scozzesi non si sono rivelati competitivi, a dispetto di un girone che forse sulla carta consentiva di poter fare qualcosa in più. Sono dodici le reti subite dal Celtic: se prendiamo in considerazione tutti i gruppi, solo l’Anversa ha saputo fare peggio. Risultato? Eliminazione anzitempo dalla Champions e speranze davvero minime di retrocedere in Europa League. 

Le probabili formazioni di Lazio-Celtic

Lazio con Provedel in porta; Lazzari, Patric, Gila e Marusic completano il pacchetto arretrato. Kamada, Vecino e Luis Alberto a centrocampo; in attacco dal primo minuto Pedro nel tridente con Felipe Anderson e Immobile.

4-3-3 pure per il Celtic che schiera Hart tra i pali; poi Johnston, Phillips, Scales e Taylor. O'Riley, McGregor, Hatate in mediana; Maeda, Furuhashi e Yang in attacco.

Il Feyenoord ci crede ancora e punta sul fattore campo

Evento: Feyenoord-Atletico Madrid
Luogo: Feyenoord Stadium, Rotterdam
Data: 28 novembre 2023
Orario: 21:00
Dove vederla: Sky Calcio, Sky Sport, NOW, Infinity+

Il Feyenoord Stadium sarà una bolgia martedì 28 novembre perché gli olandesi alla qualificazione ci credono eccome. Anche all’andata nel match contro l’Atletico Madrid i biancorossi di Arne Slot hanno dimostrato di potersela giocare perdendo di misura ma lottando a viso aperto. Non ci sono alternative alla vittoria per il club di Rotterdam con quello di Simeone che proverà a resistere e a colpire. 

Le probabili formazioni di Feyenoord-Atletico Madrid

Feyenoord con Geertruida, Trauner, Hancko e Hartman a protezione del numero 1 Bijlow; a centrocampo troviamo Jahanbakhsh e Igor Paixao sulle corsie laterali con Wieffer e Maduro mediani. Santiago Gimenez è l’unica punta con Stengs a supporto.

Nell’Atletico davanti a Oblak ci sono Witsel, Gimenez ed Hermoso; Molina e Rodrigo Riquelme a tutta fascia con De Paul, Koke e Saul. Morata e Griezmann nel tandem offensivo. 

Dove seguire le partite di Champions in TV e in streaming

Entrambe le partite in questione non saranno visibili in chiaro ma soltanto sulla pay tv di Sky Sport. Sarà possibile seguire gli eventi anche in streaming sulle app di Sky Go e NOW e su quella di Infinity +. 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.