Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Champions League

Champions League: Inter, c’è l’ostacolo Salisburgo

Nerazzurri galvanizzati dopo il successo con il Torino: missione vittoria per confermarsi al primo posto. C’è anche Benfica-Real Sociedad.

Evento: Inter-Salisburgo
Luogo: Stadio San Siro, Milano
Data: 24 ottobre 2023
Orario: 18:45
Dove vederla: Sky Sport, Infinity +

Vincere per confermarsi al primo posto nel Gruppo D di Champions League. Questo l'obiettivo dell'Inter di Simone Inzaghi, che nella primissima serata di San Siro ospita un Salisburgo da prendere con le pinze. I nerazzurri stanno vivendo un ottimo momento, come certificano la vetta riconquistata in Serie A e il recente tris ai danni del Torino di Ivan Juric. Momento di flessione, invece, per la compagine austriaca, sconfitto dal LASK nell'ultima giornata della Bundesliga austriaca e K.O. anche in Champions contro la Real Sociedad, dopo l'incredibile esordio contro il Benfica (0-2 all'Estadio da Luz con reti di Simic e Gloukh).

Le probabili formazioni di Inter-Salisburgo

L'Inter deve ancora una volta fare a meno di Juan Cuadrado (stagione fin qui travagliata per l'ex Juventus) e dell'attaccante Marko Arnautovic, il cui rientro è previsto per il mese di novembre. Per il resto, organico al completo per i vice campioni d'Italia e sole due variazione in vista rispetto al match dell'Olimpico di Torino: in difesa Bastoni dovrebbe prendere il posto del comunque convincente De Vrij, mentre sull'out di destra l'olandese Dumfries dovrebbe avere la meglio sul più difensivo Darmian. 

A San Siro, così, il più giovane dei fratelli Inzaghi dovrebbe proporre il 3-5-2 d'ordinanza: tra i pali c'è lo svizzero Yann Sommer, che dopo un inizio complicato è riuscito a non fare rimpiangere l'ex Onana (plusvalenza record e rendimento altalenante con il Manchester United per il camerunense). In difesa, al fianco del già citato Alessandro Bastoni, ecco il braccetto di destra Benjamin Pavard, ormai a suo agio con gli schemi tattici nerazzurri. A completare il reparto l’eterno Francesco Acerbi, che dovrebbe tornare ad agire da centrale. Nella linea mediana impensabile rinunciare al trio delle meraviglie composto da Hakan Calhanoglu, Henrikh Mkhitaryan e soprattutto dall’azzurro Nicolò Barella, come al solito insidiato da un Frattesi in grandissima forma. 

Sugli esterni ecco il già citato Dumfries, mentre sull’out di sinistra confermato l’imprescindibile Federico Dimarco: a proposito dell’ex Verona, difficile che Inzaghi rispolveri la soluzione Carlos Augusto dopo l’esordio difficile del brasiliano sul campo della Real Sociedad. In attacco, infine, il duo formato da Marcus Thuram e Lautaro Martinez: da un lato il francese ha già messo a referto 5 assist e 4 gol nei suoi primissimi mesi all'ombra di San Siro, dall'altro il campione del mondo argentino si sta facendo apprezzare con una media gol spaventosa, come certifica la dozzina di reti già messe a segno in questa stagione. Roba da Pallone d'Oro.

Defezioni importanti in casa Salisburgo, di scena a Milano senza gli infortunati Fernando, Koita, Okoh, Wallner e Omoregie, a cui potrebbero aggiungersi gli acciaccati Bidstrup e Piatkowski. Nella probabile formazione degli austriaci, spazio al'estremo difensore Alexander Schlager e alla difesa a quattro formata - da destra verso sinistra - da Amar Dedić, Samson Baidoo, Strahinja Pavlovic e Aleksa Terzic. A centrocampo ecco Nicolás Capaldo, Lucas Gourna-Douath, Oscar Gloukh e Amankwah Forson. In attacco, infine, la coppia composta da Karim Konaté e Roko Simic.

Le probabili formazioni di Benfica-Real Sociedad

Evento: Benfica-Real Sociedad
Luogo: Estádio da Luz, Lisbona
Data: 24 ottobre 2023
Orario: 21:00
Dove vederla: Sky Sport, Infinity +

Ultima spiaggia per il Benfica. Nell’altra gara del girone D, i lusitani devono assolutamente fare bottino pieno contro i baschi della Real Sociedad. I padroni di casa devono però fare i conti con il forfait pesantissimo di Angel Di Maria, a cui bisogna aggiungere quello dell'esterno destro Alexander Bah. 

Guardando subito all'undici in campo, il tecnico Schmidt dovrebbe proporre un avvolgente 4-2-3-1: tra i pali c’è l’ucraino Anatolij Trubin, protagonista di una gara fantastica contro l’Inter (proprio quella che sarebbe dovuta essere la sua nuova squadra). A protezione del portiere ex Shakhtar Donetsk la retroguardia composta da Joao Mario, Nicolas Otamendi, Felipe Morato e Fredrik Aursnes. Nella linea mediana ecco Orkun Kökcü e João Neves, mentre nel ruolo di trequartista spazio a Petar Musa, Juan Bernat e Rafa Silva. In attacco, infine, il centravanti David Neres.

La Real Sociedad, reduce dal successo di misura contro il Maiorca e quinta forza della Liga, deve rinunciare a Marquelanz e forse anche agli acciaccati Andre Silva, Odriozola e Tierney. Nella probabile formazione della squadra ospite troviamo l'estremo difensore Alex Remiro e la difesa a quattro formata dal terzino destro Hamari Traore, dai centrali Igor Zubeldia e Robin Le Normand e dall’esterno mancino Aihen Muñoz. A centrocampo ecco Brais Méndez, Martín Zubimendi, Mikel Merino e Ander Barrenetxea. In attacco, infine, la coppia composta da Takefusa Kubo e Mikel Oyarzabal.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.