Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Champions League

Champions League 2023/2024: le possibili sorprese

Newcastle, Union Berlino e Lens: ecco le grandi novità della prossima edizione della coppa dalle grandi orecchie.

Newcastle, Union Berlino e Lens: ecco le tre grandi novità della prossima edizione della Champions League. Se faranno bene, sarà il campo a sancirlo. Intanto contribuiscono a portare una ventata di novità nella competizione più prestigiosa del Vecchio Continente. E occhio anche alla Lazio di Maurizio Sarri, non una habitué della coppa dalle grandi orecchie, ma che potrà dire la sua grazie al gioco, che è il marchio di fabbrica del tecnico di Figline Valdarno. Certo, prima dell'inizio della competizione con la fase a gironi, c'è una sessione di calciomercato da affrontare: e, si sa, acquisti e cessioni determinano le fortune di un club.

Newcastle: l'obiettivo è diventare una delle più forti del mondo

Partiamo dalla squadra che più di ogni altra si sta imponendo ad alti livelli in brevissimo tempo. Il riferimento è ovviamente al Newcastle, che ha cambiato la sua storia nell'ottobre del 2021 quando è stato rilevato dallo sceicco Mohammed bin Salman, figlio del re Salman al Saud. Il quarto posto in Premier League e il ritorno in Champions esattamente vent'anni dopo la sua ultima partecipazione è soltanto l'antipasto di ciò che ci aspetta a stretto giro. 

Sì, perché la nuova proprietà punta a costruire un organico che sia capace di vincere tutto. Senza, però, strafare. I Geordies hanno approfittato dell'annata nera di Liverpool, Tottenham e Chelsea per rientrare tra le 'Fantastiche 4' che ambiscono ad arrivare il più lontano possibile nell'Europa che conta. Il tecnico Eddie Howe ha puntato sulla solidità di un collettivo che ha perso solo cinque partite in campionato e che ha concluso con la miglior difesa al pari del Manchester City campione d'Inghilterra (33 reti incassate). 

I vari Pope, Targett, Botman e Isak si sono rivelati acquisti indovinati. Senza dimenticarsi dei 18 gol di Callum Wilson e degli 11 di Almiron. Per la prossima stagione sembra ormai fatta per Sandro Tonali dal Milan, da cui potrebbe arrivare anche Theo Hernandez. I nomi che circolano sono tutti di primo piano. Del resto, l'obiettivo è diventare uno dei club più forti del pianeta.

Union Berlino: ormai una certezza della Bundesliga

Continua il percorso di crescita di quella che è ormai diventata una realtà del calcio tedesco. Undicesima in Bundesliga nel 2019/20, settima nel 2020/21, quinta nel 2021/22 e quarta nel 2022/23. La Champions League è il giusto riconoscimento a una società che ha saputo programmare nel tempo senza mai fare il passo più lungo della gamba, meritandosi un posto tra le grandi d'Europa. 

Il 3-4-1-2 del tecnico svizzero Urs Fischer è tutto basato sulla forza di un pacchetto arretrato capace di subire soltanto 38 gol (miglior difesa insieme al Bayern Monaco). Tra le stelle della squadra della capitale tedesca figura senza alcun dubbio il trentenne portiere Frederik Rönnow, che con le sue parate è risultato a più riprese determinante. Molto bene anche il 25enne difensore olandese Danilho Doekhi, approdato all'Union Berlino a costo zero dopo essersi svincolato dal Vitesse. Per lui pure cinque reti in Bundesliga. 

A 36 anni il capitano Christopher Trimmel ha dimostrato di saper ancora spingere sulla fascia: ben sei gli assist confezionati dall'esterno austriaco. Il miglior in assoluto è probabilmente stato Sheraldo Becker, attaccante nazionale del Suriname che ha chiuso la stagione con 11 gol e sette assist in campionato.

Favola Lens

Pensate: nel 2019/20 il Lens militava in Ligue 2, la Serie B francese. Dopo due settimi posti consecutivi nel massimo campionato transalpino, l'exploit nell'ultima stagione: secondo posto e qualificazione diretta in Champions League. Non solo: i giallorossi allenati da Franck Haise sono stati gli unici a mettere i brividi ai fenomeni del Paris Saint-Germain, che sono riusciti ad aggiudicarsi la Ligue 1 soltanto alla penultima giornata. 

Tanti i gioielli messi in mostra dai 'Sang et Or', che dovranno provare a trattenerli per poter essere competitivi in patria e in Europa. Leader del reparto difensivo è stato il colosso austriaco Kevin Danso (24), su cui è veemente il pressing del Napoli, chiamato a sostituire il partente Kim. Un gol, tre assist, presenza fisica e bravo a impostare l'azione del basso: farebbe al caso di Rudi Garcia. 

Il capitano della squadra è una vecchia conoscenza del calcio italiano: quel Seko Fofana ex Udinese, che ha confermato di essere un centrocampista col vizietto del gol (sette volte a bersaglio). Ma i due elementi che hanno fatto la differenza sono stati i due attaccanti Loïs Openda e Florian Sotoca. Il 23enne belga ha segnato 21 gol in campionato, mentre il compagno di reparto ha timbrato il cartellino sette volte e realizzato dieci assist.

Notizie Calcio 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.