Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Tennis

ATP Masters 1000 Parigi: è il gran giorno dei quarti

Si parte con Hurkacz-Dimitrov e si chiude con De Minaur-Rublev: quattro supersfide, in palio l'accesso alle semifinali del Masters 1000 della capitale francese.

Evento: Alex de Minaur-Andrey Rublev 
Luogo: Palais Omnisports de Paris-Bercy
Data: 3 novembre 2023
Orario: 20:30
Dove vederla: Sky, NOW

Orfano di Jannik Sinner, che ha dato forfait agli ottavi prima del match contro Alex de Minaur, il Masters 1000 di Parigi-Bercy entra nel vivo con le quattro sfide dei quarti di finale. In palio l'accesso alle semifinali in programma sabato. Si parte alle 14:00 col confronto tra Hubert Hurkacz e Grigor Dimitrov, si prosegue col match tra Stefanos Tsitsipas e Karen Khachanov, quindi i due match della serata: Novak Djokovic contro Holger Rune e il gran finale tra Alex de Minaur e Andrey Rublev.

Rublev chiede strada a De Minaur

Proprio il match tra il russo e l'australiano si annuncia come uno dei più spettacolari ed equilibrati del lotto. Rublev è approdato ai quarti eliminando al secondo turno Yoshihito Nishioka al termine di una battaglia protrattasi per tre set (7-6, 4-6, 6-2), quindi agli ottavi si è imposto sull'olandese Botic van de Zandschulp con un più agevole 6-3, 6-3. Testa di serie numero 5, Rublev è già certo di partecipare alle ATP Finals di Torino e vuol arrivarci con un altro titolo di prestigio dopo quelli conquistati a Monte Carlo e a Bastad. 

Di fronte si troverà un De Minaur “riposato” grazie alla mancata disputa del match contro Sinner. L'australiano, numero 13 del ranking mondiale, ha impiegato tre set per avere ragione prima di Andy Murray (7-6, 4-6, 7-5), poi di Dusan Lajovic (4-6, 6-4, 6-4). Nel computo dei precedenti è avanti proprio l'australiano: tre successi a uno. De Minaur ha vinto l'ultima sfida contro Rublev, giocata qualche mese fa a Rotterdam con un doppio 6-4.

Hurkacz cerca punti contro Dimitrov

Ad aprire il programma il match tra Hubert Hurkacz, che è in corsa per accedere alle Finals, e Grigor Dimitrov. Il polacco ha sofferto più al primo turno contro Sebastian Korda, eliminato in tre set, che nelle sfide successive contro Roberto Baustista Agut e Francisco Cerundolo, piegati entrambi in appena due frazioni e in modo piuttosto perentorio. 

Per Dimitrov successo al terzo set nella prima partita contro Lorenzo Musetti (6-2, 6-7, 6-3), quindi l'impresa contro Daniil Medvedev (6-3, 6-7, 7-6) e la netta affermazione agli ottavi su Alexander Bublik, a cui ha concesso appena quattro giochi. Tre i precedenti, tutti vinti da Dimitrov, l'ultimo a Rotterdam quest'anno: 7-6, 7-6. 

Tsitsipas affronta Khachanov

Molto interessante il match tra Stefanos Tsitsipas e Karen Khachanov. Il greco può giocare in scioltezza: superando Alexander Zverev con un sofferto 7-6, 6-4 si è assicurato la partecipazione alle prossime Finals di Torino. Non vorrà però, ovviamente, fermarsi a questo punto. A Parigi ha eliminato con grande autorevolezza prima Auger-Aliassime e poi - appunto - Zverev, ora è pronto ad affrontare Khachanov che, dal canto suo, sin qui ha viaggiato come un rullo compressore piegando in due set Max Purcell e Laslo Djere, quindi eliminando in tre set Roman Safiullin agli ottavi, in rimonta: 4-6, 6-4, 6-2 il risultato. Dominio di Tsitsipas nei precedenti: sei vittorie a una. Khachanov però si è aggiudicato l'ultimo confronto agli ottavi a Miami, nel 2023: 7-6, 6-4. 

Djokovic all'esame Rune

Prima delle due sfide serali quella tra la testa di serie numero 1, Novak Djokovic, e il numero 6 del seeding, Holger Rune. Se nei sedicesimi contro Tomas Martin Etcheverry il fuoriclasse serbo s'è imposto in scioltezza (successo in due set sul 6-3, 6-2), agli ottavi Nole ha rischiato grosso contro Tallon Griekspoor. A un certo punto, anzi, Djokovic sembrava avviato all'eliminazione quando, dopo aver perso la prima frazione (4-6), ha dovuto difendere due palle break nel nono gioco. Tiratosi fuori da quella situazione spinosa grazie a una delle sue armi vincenti, il servizio, Djokovic ha poi risolto il secondo set al tie-break (7-2), quindi ha fatto suo il terzo e la partita con un sofferto 6-4. 

Un match spinoso e difficile, da cui il serbo però forse è uscito ancor più rafforzato. Ai quarti dovrà vedersela con un Rune a caccia di punti preziosi per accedere alle ATP Finals. Nei due incontri disputati a Parigi, Rune ha dimostrato di attraversare un buon momento. Nette e mai in discussione le vittorie su Dominic Thiem (6-4, 6-2) e Daniel Altmaier (6-3, 6-3), preludio alla grande sfida con Djokovic. Tre i precedenti tra i due e - udite, udite - a essere in vantaggio è proprio Rune, sul 2-1: ultima sfida il quarto di finale a Roma ad aprile, vinto dal danese sul punteggio di 6-2, 4-6, 6-2.

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.