Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
Alcaraz
  1. Tennis

ATP Madrid: premio al coraggio a Struff, ma vince sempre Alcaraz

Quarto titolo ai Masters 1000 per il fuoriclasse spagnolo che si conferma campione nella capitale del suo Paese. Il tedesco ci prova, si prende un set ma alla lunga cede il passo al numero 2 del mondo. 

Arrigo Sacchi, parlando degli eroi, li definiva come coloro che fanno tutto ciò che è nelle loro possibilità. Jan-Lennard Struff è andato anche oltre riuscendo a conquistare inaspettatamente la finale dei Masters 1000 di Madrid. Non ce l’ha fatta a vincere: troppo forte, anche per la settimana d’oro del tedesco, il suo avversario Carlos Alcaraz

Lo spagnolo, però, ha dovuto sudare per piegare il trentatreenne di Warstein vincendo il primo set, perdendo il secondo e poi riprendendo pieno possesso del match. D’altra parte, al di là delle differenze anagrafiche, le due carriere parlavano abbastanza chiaro sulle possibilità dell’esito finale. Spesso lo sport ci ha però regalato belle favole, con risultati molto diversi da quelli che era facile immaginare o pronosticare. 

Non è questo il caso perché qui l’epilogo era proprio quello più semplice da intuire. In questo momento forse è azzardato dire che Alcaraz non abbia avversari, ma sicuramente è l’uomo da battere. A vent’anni, compiuti da poco, ha già dieci titoli in bacheca ed è un numero destinato a salire drasticamente già a breve giro. Un altro test per capire chi può dargli filo da torcere sono gli Internazionali dove sicuramente non mancano campioni in grado di impensierire il fenomeno di El Palmar. 

Alcaraz non sbaglia mai: quarta finale vinta su quattro ai Masters 1000

C’è un fatto, per ora incontrovertibile. Se Carlos Alcaraz approda in una finale di un Masters 1000 la vince. In bacheca ne ha già quattro dei dieci complessivamente portati a casa: a Madrid aveva già trionfato un anno fa, poi ci sono Miami e Indian Wells a completare la ricca collezione. Jan-Lennard Struff stavolta gli dà del filo da torcere, ci prova con coraggio a mettere in difficoltà il rivale, pur conscio delle difficoltà del match. In linea con quanto fatto in precedenza dal tedesco in un percorso che analizzeremo più avanti. 

Alla lunga, però, i rischi calcolati da Struff si sono tramutati in errori che hanno consentito allo spagnolo di prendere in mano l’incontro fino a portarlo dalla propria parte in maniera definitiva. Pensare che il torneo del giovane murciano era partito in salita: il finlandese Emil Ruusuvuori lo aveva infatti messo sotto già ai trentaduesimi della competizione, arrendendosi poi dinanzi alla rimonta del numero due al mondo. Poi Dimitrov, Zverev, Khachanov e Borna Coric si sono rivelati non all’altezza della situazione. Questo il percorso di Alcaraz fino alla finale: quarto titolo nel 2023 che ha pure cominciato in ritardo causa infortunio. Tempo perso ma già recuperato dal nuovo enfant prodige del tennis. 

Struff cade ma sale nel ranking fino al 28esimo posto

I Masters 1000 di Madrid edizione 2023 potevano non cominciare mai per Jan-Lennard Struff. Il tedesco infatti era già stato eliminato alle qualificazioni dell’evento, al quale per questo motivo non sarebbe neppure dovuto arrivare. Succede, però, che la vita a volte ti regala delle opportunità inattese che tu devi essere bravo a sfruttare. Struff ci è riuscito arrivando addirittura fino all’ultimo atto, dopo essere stato ripescato in qualità di lucky loser. È il primo nella storia a raggiungere questo livello, dato il punto di partenza. 

Il trentatreenne di Warstein non era mai riuscito in carriera ad arrivare a giocare una finale di un 1000, in realtà se prendiamo in considerazione tutti i tornei Atp ne aveva disputata appena una, per giunta persa, a Monaco di Baviera nel 2021. Un premio di consolazione comunque c’è per Struff, che sale al ventottesimo posto del ranking mondiale. Si tratta del punto più alto mai raggiunto: superato il best ranking dell’agosto 2020 dove era arrivato nella ventinovesima posizione della graduatoria. La speranza per il ragazzone tedesco è che il magic moment possa durare più di una settimana. 

Notizie Tennis

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.