Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Tennis

ATP Finals: Alcaraz e Rublev cercano riscatto uno contro l’altro

Hanno perso all’esordio e vogliono rimettere le cose a posto. Lo spagnolo e il russo si affrontano per la prima volta in assoluto proprio a Torino. Nel Gruppo Rosso sfida anche tra Medvedev e Zverev.

Evento: Carlos Alcaraz-Andrej Rublev
Luogo: Pala Alpitour, Torino
Data: 15 novembre
Orario: 14:30
Dove vederla: Rai 2, Sky Sport Uno, Sky Sport Tennis. In streaming su Rai Play, Tennis TV, Sky Go e NOW

Seconda giornata per il Gruppo Rosso. Stavolta si sfidano i due perdenti e i due vincitori delle prime gare. Fa parte della prima categoria – udite udite – Carlos Alcaraz. Il suo esordio assoluto alle ATP Finals è stato completamente da dimenticare: una sagra degli errori che ha fatto comprendere come il formidabile spagnolo non sia al top della sua condizione. Già, perché dopo aver portato a casa il primo set contro Alexander Zverev, il murciano è costretto poi ad arrendersi a quella che è la sua terza sconfitta consecutiva dopo quelle di Shanghai e Bercy. Una roba del genere non capitava all’attuale numero due al mondo dal marzo 2021. 

Con questo risultato, comunque, anche la bilancia degli scontri diretti tra il ventenne di El Palmar e il tedesco cambia direzione in favore di quest’ultimo. Il ventiseienne di Amburgo si è portato in vantaggio contro il rivale grazie ai quattro successi ottenuti contro i tre dell’avversario. Insomma, la competizione si è fatta in salita per Alcaraz per il quale, però, nulla è ancora perduto. La prossima gara sarà contro Andrej Rublev, spazzato via dal Medvedev nella gara inaugurale in quello che è stato un derby tutto in salsa russa.

Il punto su Alcaraz e Rublev

Suona strano ma è proprio così: Carlos Alcaraz e Andrej Rublev non si sono mai affrontati prima d’ora su un campo di tennis. E parliamo del meglio del meglio di questo sport, di due che rientrano tra i primi cinque al mondo. Ma questa componente aggiungerà ulteriore fascino alla sfida. Anche se la classifica, da questo punto di vista, basterebbe anche da sola, considerando che per entrambi l’esordio è stato un flop. 

Partiamo dal russo, che è tornato nuovamente in quinta posizione: suo best ranking assoluto, centrato per la prima volta nel 2021. L’impatto nel 2023 del moscovita è stato quasi traumatico, potremmo dire, con la scoppola rimediata da Djokovic a Melbourne ai quarti di finale. Poi è arrivata Dubai, con la finale persa contro l’amico Medvedev e le delusioni dei vari Master 1000 americani. Il colpo di scena, Rublev, ce lo ha regalato a Monte Carlo vincendo, a quel punto in maniera inaspettata. Prova a concedere un bis immediato a Banja Luka ma cade contro Lajovic, così come pure ad Halle si ferma sul più bello. 

Il secondo titolo ha comunque avuto modo di vincerlo in estate sulla terra rossa svedese di Bastad. Dopodiché altri traguardi importanti come la finale a Shanghai e le semifinali di Vienna e Bercy. Alle Finals per il 26enne di Mosca è la quarta volta: dal 2020 in avanti c’è sempre stato. Nella scorsa edizione ha perso in semifinale contro Ruud. Ora parte da outsider ma chissà. Per quanto riguarda Alcaraz la sua stagione è stata straordinaria, anche se la sensazione è che la benzina sia in riserva. Riuscirà il murciano a regalarci un ultimo prezioso colpo di coda?

Due istituzioni a confronto: Medvedev contro Zverev

Evento: Daniil Medvedev-Alexander Zverev
Luogo: Pala Alpitour, Torino
Data: 15 novembre
Orario: 21:00
Dove vederla: Sky Sport Uno, Sky Sport Tennis. In streaming su Rai Play, Tennis TV, Sky Go e NOW

Se per Alcaraz e Rublev si tratta di un inedito, non altrettanto può dirsi per Daniil Medvedev e Alexander Zverev. Che nel tempo se le sono suonate di santa ragione, per un totale di diciassette precedenti che vedono in vantaggio il russo per 10 contro 7. D’altra parte parliamo di due vere e proprie istituzioni. Il ventisettenne moscovita nel 2023 ha vinto 5 titoli scalando le posizioni del ranking ATP fino alla terza partendo di fatto dal settimo posto di gennaio. Anche le partecipazioni alle Finals sono complessivamente cinque. Una l’ha vinta nel 2020 e una invece l’ha soltanto sfiorata nel 2021, cadendo proprio all’ultimo atto della competizione contro Zverev. 

E veniamo quindi al tedesco, giunto al suo sesto gettone e pertanto un veterano delle Finals. Tra i presenti solo Djokovic ha vinto più di lui, con Sasha che comunque può consolarsi con un bottino niente male rappresentato da due successi (uno di questi in finale contro Nole). Per il ventisettenne nativo di Amburgo è stata una lunga rincorsa per mettere piede a Torino. Reduce da un grave infortunio, ha dovuto di fatto ricostruirsi quasi ex novo riuscendo a portare a casa due titoli e disputando una stagione tutto sommato positiva. 

Dove vedere le ATP Finals in tv e in streaming

Tutti i match delle ATP Finals sono disponibili solo ed esclusivamente su Sky Sport che ha acquisito i diritti della manifestazione. Un incontro al giorno, finale inclusa, verrà però reso visibile anche in chiaro su Rai 2 oltre che sul canale streaming dell’emittente pubblica Rai Play. A proposito di streaming è possibile seguire l’evento naturalmente anche sulle app di Sky Go e NOW. 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.