Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Tennis

ATP Amburgo: Laslo Djere e Zhang Zhizhen per la finale

Fuori Musetti, Ruud e Rublev dati per favoriti alla vigilia. Laslo Djere affronta il cinese Zhang Zhizhen per l'accesso in finale.

Evento: Laslo Djere-Zhang Zhizhen
Luogo: Am Rothenbaum, Amburgo
Quando: 16:00, 29 luglio 2023
Dove vederla: SuperTennis (canale 64 del digitale terrestre e 212 di Sky)

Come la kryptonite per Superman. Quando Lorenzo Musetti incontra Laslo Djere il suo destino è segnato o quasi. Anche Amburgo, territorio favorevole all’azzurro nel quale aveva trionfato un anno fa, ha confermato la maledizione esistente. Su otto confronti totali il serbo di origini ungheresi ha battuto il carrarino ben cinque volte, in pratica tutte quelle in cui lo ha sfidato su terra. La competizione tedesca ha preso una piega decisamente inaspettata secondo quelli che erano i pronostici della vigilia. Che davano tra i grandi favoriti, oltre al già citato tennista ligure, i due finalisti dell’ATP di Bastad, Casper Ruud e il grande vincitore Andrej Rublev. 

Nessuno di loro, però, è riuscito a rispettare le aspettative e così una delle due semifinali è quella tra Djere ed il cinese Zhang Zhizhen. Si tratta di un inedito assoluto: mai le due racchette si sono incrociate prima d’ora. Adesso uno dei due guadagnerà un posto in finale, mentre per l’altro resterà il rammarico di un’occasione persa all’interno di un torneo giocato da protagonista. 

Tennisti in cerca di consacrazione: Djere affronta Zhizhen

Quella che si appresta a concludersi è stata una settimana importante per Laslo Djere. Come terminerà lo scopriremo tra oggi e domani con i match decisivi di questo ATP di Amburgo che è stato certamente il main event di questa ultima parte di luglio. Il serbo è numero cinquantasette del ranking. In passato ha vinto due titoli anche se da allora un po’ di tempo è trascorso: il primo lo ha portato a casa nel 2019 a Rio de Janeiro mentre il secondo un anno dopo a Santa Margherita di Pula in Sardegna contro Luca Cecchinato. Per il resto ci sono stati pochi altri sussulti nella carriera del ventottenne di Senta ma avrà altre opportunità. 

A partire proprio da questa, di fronte a Zhang Zhizhen. Il cinese ha vacillato soltanto contro Yannick Hanfmann al quale ha concesso un set. Per il resto, il suo è stato un percorso assolutamente virtuoso nel quale ha agevolmente superato anche Jan Choinski e poi, ai quarti, Daniel Altmaier. Il ventiseienne nato a Shangai nelle scorse settimane aveva raggiunto la cinquantaduesima posizione in graduatoria, record personale, salvo poi retrocedere fino all’attuale settantanovesimo posto. 

Virtualmente, però, può considerarsi già cinquantunesimo al termine di questo torneo grazie alla prima semifinale di sempre a livello ATP. Nessun cinese nella storia era arrivato a traguardi simili, sebbene Zhizhen ad oggi non abbia portato a casa alcun titolo, se non relativo a circuiti minori. Nel 2023 ha comunque avuto risultati di discreto valore come i quarti di finale ai Masters di Madrid o il terzo turno al French Open.

Il giovane rampante Fils sul cammino del padrone di casa Zverev

Evento: Arthur Fils-Alexander Zverev
Luogo: Am Rothenbaum, Amburgo
Quando: 17:20, 29 luglio 2023
Dove vederla: SuperTennis (canale 64 del digitale terrestre e 212 di Sky)

La Germania oggi fa il tifo per Alexander Zverev, unico rappresentante della nazione padrone di casa rimasto in gara. Peraltro anche il più accreditato di tutti, come attesta pure il ranking ATp che lo vede diciannovesimo. Ai quarti ha provato a fermarlo Luca Van Ascshe, indubbiamente bravo ma ancora non all’altezza di un rivale come il ventiseienne di Amburgo. Che così lo ha liquidato in due set senza troppi complimenti. Stesso trattamento riservato anche agli altri malcapitati sul suo tragitto, ovvero Alex Molcan e Maximilian Marterer. 

Occhio perché storicamente questa non è una manifestazione comoda per i tedeschi: l’ultimo a vincerla è stato infatti Michael Stich nell 1993, praticamente venti anni fa. Vedremo se Zverev sarà in grado di sfatare questo tabù: intanto dovrà assicurarsi un posto nella finale di domenica. Cosa non scontata contro un altro giovane rampante come Arthur Fils. Anche in questo, come in quello dell’altra semifinale già descritta, non esiste alcun precedente. Fils ha appena diciannove anni ma sa già come si vince: ci è riuscito una volta a Lione lo scorso maggio in un incontro sulla carta proibitivo contro Francisco Cerundolo. 

Nel ranking il classe 2004 di Metz è al numero settantuno, grazie alle prestazioni di questi ultimi mesi che gli hanno permesso di guadagnare uno status di tutto rispetto. Tra Montpellier e Marsiglia era già arrivato due volte fino alla semifinale, facendosi conoscere al grande pubblico. Insomma, parliamo di un talento in grande crescita che proverà a sfruttare anche quest’altra, ennesima, vetrina. 

Notizie Tennis

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.