Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Tennis

ATP 500 Vienna: un posto finale per Rublev o Sinner

Già certi di un posto alle Finals i due tennisti si sfidano per conquistare la capitale austriaca. A Basilea in semifinale c’è l’incontro tra Felix Auger-Aliassime e Holger Rune.

Evento: Andrej Rublev-Jannik Sinner
Luogo: Wiener Stadthalle, Vienna (Austria)
Data: 28 ottobre 2023
Orario: dalle 15:30
Dove vederla: Sky Sport Uno, Sky Sport Tennis, NOW, SuperTennis, SuperTennix

Jannik Sinner sta diventando sempre più un punto di riferimento per il tennis italiano. Il ventiduenne di San Candido è riuscito a prendersi una gustosa rivincita su Frances Tiafoe, sullo stesso palcoscenico del Wiener Stadthalle laddove l’americano lo aveva battuto due anni fa. Stavolta, invece, non c’è stato praticamente confronto in un incontro che non è mai stato in bilico, fortemente dominato dall’azzurro che sta vivendo un momento assai favorevole. Con questo successo l’altoatesino si è portato a quota 54 vittorie stagionali stabilendo un nuovo record per il movimento nazionale. Quello precedente spettava a Corrado Barazzutti. Ma non è finita qui, naturalmente. Perché dopo Tiafoe per Sinner c’è pronta, imminente, una nuova sfida valevole per le semifinali dell’ATP di Vienna. 

Di fronte ha un rivale temibile come Andrej Rublev, anch’egli al pari del collega, già certo di prendere parte alle Finals di Torino in programma dal 12 al 19 novembre. I precedenti sono favorevoli proprio all’azzurro che nei cinque incroci totali ha vinto per ben tre volte. Nelle due affermazioni del russo va tenuto conto, inoltre, del fatto che sono arrivate sempre a seguito dei ritiri per precarie condizioni fisiche dell’attuale numero quattro al mondo. In palio c’è molto ora, quando ci avviamo alla fase conclusiva di un 2023 che per entrambi è stato davvero importante. Non resta che provare a chiuderlo al meglio con le competizioni mancanti. A partire proprio da questa austriaca dove è già stato portato avanti un percorso altamente positivo. 

Il percorso viennese di Sinner e Rublev

Dopo Vienna ci sarà spazio per l'ultimo Masters 1000 di stagione, quello di Parigi Bercy. Anche lì, dando uno sguardo al tabellone, è possibile un ulteriore confronto tra Andrej Rublev e Jannik Sinner essendo posizionati dalla stessa parte. Che è quella in cui c’è pure il rientrante Novak Djokovic, tra l’altro. Ma è un discorso prematuro, al quale si penserà soltanto a partire dai prossimi giorni. Adesso per entrambi c’è l’occasione di arricchire la bacheca con un ulteriore titolo. Montpellier, Toronto, Pechino, la semifinale a Wimbledon: la torta di Sinner è già bella ricca e gli ha consentito di mettere le mani sul quarto posto segnando un record personale. 

Qui a Vienna l’altoatesino è stato implacabile: Ben Shelton, il derby contro Lorenzo Sonego ed infine il già citato Frances Tiafoe, le vittime della furia trentina. Più tortuoso il percorso di Rublev nella capitale austriaca. Non tanto per i match, in realtà portati a casa agevolmente, contro Alexei Popyrin e Matteo Arnaldi, quanto per l’ultimo andato in scena contro Alexander Zverev. Al cospetto del tedesco il ventiseienne moscovita ha dovuto attingere all’intero serbatoio di risorse per venirne a capo imponendosi al terzo set. Il russo ha dovuto combattere anche contro la storia e contro i precedenti che erano favorevoli al tennista di Amburgo. È andata bene, ma ora c’è un’altra battaglia all’orizzonte.

ATP Basilea: Auger-Aliassime cerca il bis ma Rune vuole punti per le Finals

Evento: Holger Rune-Felix Auger Aliassime
Luogo: St. Jakobshalle, Basilea (Svizzera)
Data: 28 ottobre 2023
Orario: dalle 16:30
Dove vederla: SuperTennis, SuperTennix

C’è tanto da vedere anche a Basilea, dove si è configurata una semifinale davvero niente male tra il campione in carica Felix Auger-Aliassime e Holger Rune. Tre i confronti passati tra i due tennisti con bilancio favorevole al giovane danese, che ha vinto pure l’ultimo di pochi giorni fa a Pechino. Gli altri due precedenti sono invece del 2022 con una vittoria a testa e con il canadese che si impose proprio qui al St. Jakobshalle nella scalata che lo condusse al titolo. 

Stavolta il percorso non è stato semplice per il 23enne di Montreal con Alexander Shevchenko e con i crampi che gli hanno dato del filo da torcere. Anche Rune ha avuto il suo bel da fare per mettere ko l’argentino Tomas Martin Etcheverry. L’ex numero quattro al mondo cerca ancora i punti necessari per prendere parte alle Finals. Da questo punto di vista le eliminazioni precoci di alcuni diretti concorrenti come Taylor Fritz e Casper Ruud. Non è stato semplice il 2023 per il ventenne di Gentofte, anche a causa di alcuni problemi alla schiena che hanno inevitabilmente finito col condizionare il rendimento. Dopo la vittoria del torneo di Monaco di Baviera Rune ha poi avuto qualche passaggio a vuoto. Anche per questo ha deciso di affidarsi a Boris Becker. L’obiettivo è la perfezione, la strada è ancora lunga. 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.