Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Tennis

ATP 500 Vienna: Sinner si gioca il titolo contro Medvedev

Un tempo il russo era la bestia nera dell’azzurro. Ma il tabù è stato già abbattuto a Pechino dal numero 4 al mondo che ora non vuole più fermarsi. 

Evento: Daniil Medvedev-Jannik Sinner
Luogo: Wiener Stadthalle, Vienna (Austria)
Data: 29 ottobre 2023
Orario: dalle 15:30
Dove vederla: Sky Sport Uno, Sky Sport Tennis, NOW, SuperTennis, SuperTennix

Ultimo atto per l’ATP di Vienna. Di fronte si trovano Daniil Medvedev e Jannik Sinner. Sia il russo che l’italiano sono sicuri protagonisti anche delle prossime ATP Finals torinesi in programma dal 12 al 19 novembre. Nel frattempo hanno la chance concreta di mettere le mani su un ulteriore titolo: opportunità che passa inevitabilmente dal match di oggi pomeriggio alla Wiener Stadthalle. 

I precedenti tra i due tennisti sono nettamente a favore del ventisettenne moscovita (sei ad uno), a lungo considerato la bestia nera dell’azzurro. Tuttavia, quest’ultimo ha già avuto modo di sfatare il tabù proprio nel corso dell’ultimo incontro che li ha visti uno opposto all’altro pochi giorni fa a Pechino. Chissà che non parta proprio da lì il numero quattro al mondo e da quel doppio 7-6 che gli permise di scrollarsi di dosso un peso che stava iniziando a diventare un vero e proprio macigno. Sinner tra l’altro arriva all’appuntamento in una condizione di forma che possiamo definire straripante. 

La sua crescita è evidente, sotto gli occhi di tutti, certificata dal numero di vittorie stagionali, con l’ultima delle quali è arrivato a cinquantacinque. Nessuno mai nella lunga storia italiana di questo sport era giunto a un traguardo simile. Corrado Barazzutti si era fermato un gradino sotto. Altro dato da aggiungere per far comprendere il livello del campione di San Candido è che ha vinto il 60% delle partite contro i top cinque della graduatoria in questo 2023. Oltre a Medvedev in quel di Pechino, ha infatti sconfitto due volte Alcaraz, Tsitsipas, Fritz e da ieri Rublev. 

Percorso austriaco e numeri nel 2023 di Sinner e Medvedev

Era prevedibile che il 2023 potesse essere l’anno della consacrazione di Jannik Sinner. Tuttavia, probabilmente, il giovane altoatesino è andato anche oltre le aspettative. Ripercorriamo rapidamente la sua annata che lo ha visto trionfare a Montpellier, Toronto e Pechino, giocare complessivamente sei finali, spingersi fino alla semifinale di Wimbledon e raggiungere la quarta posizione del ranking mondiale ATP. 

Qui a Vienna il buon Jannik ha fatto praticamente percorso netto, senza mai andare realmente in difficoltà. Da Ben Shelton al connazionale Lorenzo Sonego, passando poi attraverso Frances Tiafoe per finire con Andrej Rublev. Nessuno è stato in grado di mettergli il bastone tra le ruote: missione che ora spetta a Daniil Medvedev. Il russo ha fatto penare parecchio l’italiano nel corso della carriera. D’altro canto parliamo di un giocatore chiaramente forte, che solo nella stagione attuale ha vinto ben cinque titoli da sommare ai quindici precedentemente conseguiti. 

Tuttavia, se per Sinner Vienna è stata poco più di una passeggiata di salute, per il ventisettenne nativo di Mosca invece il percorso è stato decisamente più tortuoso. Anche nell’ultima gara, al cospetto di Stefanos Tsitsipas, era stato il greco a partire meglio prima di venire poi sovrastato dal numero tre mondiale. Anche nei turni precedenti sia Grigor Dimitrov che Karen Khachanov hanno saputo portargli via un set. Chissà che non possa essere proprio l’italiano a piegarne definitivamente le resistenze.

ATP 500 Basilea: Auger-Aliassime cerca il bis contro Hurkacz

Evento: Felix Auger Aliassime-Hubert Hurkacz
 Luogo: St. Jakobshalle, Basilea (Svizzera)
Data: 29 ottobre 2023
Orario: dalle 15:30 
Dove vederla: SuperTennis, SuperTennix

Se Medvedev ha la possibilità di difendere il titolo a Vienna, anche a Basilea il campione in carica Felix Auger-Aliassime può riconfermarsi. Il canadese, infatti, ha superato anche l’ultimo ostacolo che lo separava dalla finale battendo Holger Rune. All’ultimo atto della competizione svizzera dovrà quindi vedersela contro Hubert Hurkacz. Sono tre i precedenti, con bilancio a favore del nordamericano che ha battuto due volte il rivale polacco, prima a Miami nel 2019 e poi in Germania ad Halle nel 2021. 

L’ultimo confronto però l’ha vinto il polacco, sempre su suolo tedesco ma nell’anno successivo (2022). Hurkacz, undicesimo in graduatoria, ha da poco vinto il secondo Masters 1000 della carriera festeggiando a Shanghai. Con questo successo è salito a quota sette titoli, dei quali due nel 2023 dal momento che aveva trionfato pure a Marsiglia. Qui a Basilea, il ventiseienne di Wroclaw ha battuto nell’ordine Dusan Lajovic, Jan-Lennard Struff, Tallon Griekspoor e Ugo Humbert. 

Adesso arriva senza dubbio la sfida più complicata di tutte contro un Auger-Aliassime che forse non ha ottenuto dalla stagione in corso quello che si attendeva ma che sta lavorando per rimediare. Da numero diciannove del ranking ha l’ambizione di crescere. Tutto passa anche dal St. Jakobshalle. 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.