Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Motori

Al via il WRC 2024: calendario, regolamento e dove vederlo

Riparte il Mondiale di Rally con tante novità: 13 gli appuntamenti in programma, si parte da Monte Carlo.

Il Mondiale Rally 2024 è alle porte e ci aspetta una stagione appassionante e densa di incognite. Un'annata che si prospetta a tutti gli effetti imprevedibile, visto che il giovane bi-campione in carica, Kalle Rovanperä, ha scelto di guidare solo 'part-time'. La presenza solo parziale di Rovanperä significa a tutti gli effetti che ora i giochi sono aperti anche per gli altri contendenti al titolo: il campione del mondo, a fine anno, con l'assenza quasi totale del finlandese, sarà sicuramente diverso da quello che ha dominato le ultime due stagioni. 

La competizione si preannuncia, dunque, come un susseguirsi di sfide e colpi di scena, con le diverse tappe che attraverseranno scenari unici, dalle strade ghiacciate delle Alpi francesi agli asfalti croati, dalle nevi della Svezia ai sentieri pietrosi di Italia, Grecia e Portogallo.

Evento: WRC 2024
Luogo: itinerante
Data:dal 25 gennaio al 24 novembre
Dove vederla:Sky Sport, NOW Tv, Sky GO e app Rally.tv

Il calendario del WRC 2024

Il Rally di Monte-Carlo sarà il primo appuntamento del calendario 2024, dal 25 al 28 gennaio, e come da tradizione, si svolgerà sulle insidiose stradine delle Alpi francesi. Successivamente, il Rally di Svezia (15-18 febbraio) offrirà uno scenario completamente diverso, con le sue strade gelide e innevate, creando un contesto unico che metterà alla prova le abilità di guida dei piloti e la resistenza delle vetture.

Dopo una pausa di quasi un mese, il Safari Rally Kenya (28-31 marzo) sarà il primo a portare gli equipaggi in Africa, offrendo un'esperienza unica su terreni impegnativi e suggestivi. Il Rally di Croazia (18-21 aprile) e il Rally de Portugal (9-12 maggio) saranno invece caratterizzati da asfalti diversi, rispettivamente lisci e irregolari, offrendo una varietà di sfide tecniche e tattiche.

La seconda metà del WRC 2024 prenderà il via con il Rally di Polonia (27-30 giugno), seguito dal Rally di Lettonia (18-21 luglio) e dal celebre Rally di Finlandia (1-4 agosto), con i suoi "1000 laghi" che rappresentano uno dei momenti clou della stagione. Il Rally di Grecia (5-8 settembre) porterà gli equipaggi su terreni rocciosi e impegnativi, mentre il Rally del Cile (26-29 settembre) aggiungerà ulteriori sfide con il suo scenario sudamericano unico.

Il Rally dell’Europa Centrale (31 ottobre-3 novembre) sarà una tappa chiave prima dell'ultimo round in Giappone (21-24 novembre), che chiuderà la stagione 2024 del World Rally Championship nel giardino di casa di Toyota.

Le modifiche al regolamento

La FIA ha introdotto alcune modifiche nel sistema di punteggio per rendere ancora più imprevedibile ogni appuntamento del WRC. Pur mantenendo il tetto massimo di 30 punti in palio, con 25 riservati al vincitore e 5 alla Power Stage, la classifica parziale al termine delle prove del sabato avrà un peso specifico importante. I punti saranno assegnati in base a questa classifica, con il vincitore che guadagnerà 18 punti, il secondo 15, il terzo 13, e così via. In caso di ritiro nella giornata di domenica, i punti virtualmente acquisiti verranno trasferiti alla vettura successiva in classifica.

Il pilota con il miglior tempo complessivo delle prove della domenica riceverà 7 punti, il secondo 6, e così via fino al settimo classificato, al quale andrà 1 punto. La Power Stage rimane confermata, con l'assegnazione di 5 punti all'autore del miglior tempo, 4 al secondo, 3 al terzo, e così via fino al quinto classificato.

Le vetture in gara e la scelta sugli pneumatici

Il successo delle vetture Rally-2 è ormai una realtà consolidata nel WRC, con modelli come Citroen C3, Ford Fiesta, Hyundai i20, Skoda Fabia, Toyota Yaris e Volkswagen Polo che hanno dimostrato la loro affidabilità e competitività. Motori potenti da oltre 280 CV promettono spettacolo e la categoria potrebbe rappresentare la base ideale per lo sviluppo delle nuove generazioni di vetture.

Un elemento cruciale nelle prime tappe del calendario sarà inoltre rappresentato dagli pneumatici Pirelli. A partire da Montecarlo, dove il verglas (una lastra di ghiaccio che si forma sull'asfalto a causa delle basse temperature), sarà una vera e propria sfida da affrontare per tutti gli equipaggi, specialmente nelle prove serali. Pirelli che a fine 2024 passerà il testimone ad Hankook, che diventerà il fornitore unico di gomme per il WRC fino al 2027.

Dove vedere le prove del WRC 2024

Per gli appassionati italiani, Sky mantiene i diritti di trasmissione in diretta delle prove speciali del Mondiale rally WRC e garantirà la trasmissione anche sulla piattaforma NOW e su Sky Go. L'app Rally.tv offre inoltre la possibilità di seguire in diretta tutte le tappe del campionato con commenti in inglese o spagnolo.

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.