Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Altri Campionati

AFC Champions League: riflettori su Al-Hilal e Kawasaki

Neymar e compagni sono di scena sul campo del Nassaji Mazandaran: obbligo vittoria dopo il pareggio all’esordio. I giapponesi contro l’Ulsan Hyundai.

Evento: Nassaji Mazandaran-Al-Hilal
Luogo: Azadi Stadium, Tehran
Data: 3 ottobre 2023
Orario: 18:00

Martedì ricco di match interessanti per la AFC Champions League, la massima competizione continentale che include squadre di Asia, Medio Oriente e finanche dell’Oceania (rappresentata dall’Australia). La coppa è alla seconda giornata della fase di qualificazione: la gara più intrigante è certamente quella che, nell’ambito del Gruppo D, mette a confronto l’Al-Hilal di Neymar con gli iraniani del Nassaji Mazandaran. 

I sauditi, che giocano lontano dalle mura amiche, non possono permettersi altri passi falsi dopo il deludente 1-1 all'esordio contro gli uzbeki del Navbahor Namangan (il gol del pareggio è addirittura arrivato al decimo minuto di recupero, grazie ad un guizzo del difensore Al Bulayhi). Diverso, invece, il discorso per la squadra di casa, galvanizzata dallo 0-2 all'esordio contro il Mumbay City, con reti di Hosseini e Azadi. Navbahor e Mumbai sono dunque protagonisti dell'altra gara del girone.

Le probabili formazioni di Nassaji Mazandaran-Al-Hilal

Partiamo dalla squadra ospite, guidata dal portoghese Jorge Jesus e piena zeppa di stelle. Impressionanti i nomi dalla metà campo in su: proprio nella zona nevralgica spicca il nome di Ruben Neves, uno dei tanti talenti nel pieno della loro forma fisica che hanno deciso di abbracciare il progetto (milionario) della Saudi League. Al fianco dell’ex Wolverhampton c’è Salman Al Faraj, mentre sulla trequarti l’uomo in più è certamente il fuoriclasse Neymar, voglioso di tornare protagonista dopo gli anni deludenti con il PSG. Al suo fianco ci sono Michael e Malcolm, mentre nel ruolo di centravanti ecco l’ex Fulham Aleksandar Mitrovic, uno che nella nazionale serba costringe Vlahovic alla panchina o a giocare in posizione defilata. Per quanto riguarda la difesa, davanti al portiere Mohammed Al Owais, ecco Saud Abdulhamid, Hassan Tambakti, Ali Al Bulayhi e Yasir Al Shahrani. 

Nella probabile formazione del Nassaji Mazandaran, invece, spazio al portiere Mohammad Mazaheri e alla retroguardia nel segno di Amir Mehdi Janmaleki, Amir Mohammad Houshmand, Vahid Mohammadzadeh e Ehsan Hosseini. Nella linea mediana ecco Esmaeil Babaei e Mahmoud Ghaed Rahmati, mentre come rifinitori spazio a Hossein Zamehran, Mohammadreza Abbasi e Saber Hardani. In attacco, infine, l'unica punta Mohammad Reza Azadi.

Gruppo I: le probabili formazioni di Kawasaki Frontale-Ulsan Hyundai

Evento: Kawasaki Frontale-Ulsan Hyundai
Luogo: Todoroki Stadium, Kawasaki
Data: 3 ottobre 2023
Orario: 12:00

Nel Gruppo D da non perdere il derby dell’Estremo Oriente tra i giapponesi del Kawasaki e i sudcoreani dell’Ulsan Hyundai. A confronto due squadre reduci da una vittoria: i padroni di casa hanno avuto la meglio sui malesiani del Johor DT con rete di Marcinho. Più largo il successo dei coreani, avanti 3-1 contro i thailandesi del Pathum United grazie alla tripletta dell'ungherese Martin Adam. Ovviamente l'altra gara del raggruppamento mette a tu per tu Pathum e Jahor, che si affidano rispettivamente all'uzbeko Igor Sergeyev e al brasiliano Bergson (ex Ceara e Athletico Paranaense). 

Tornando al match in programma al Todoroki Stadium, il Kawasaki Frontale dovrebbe scendere in campo con il consueto 4-2-3-1. Nella probabile formazione ecco il portiere Sung-Ryong Jung e la retroguardia nel segno di Miki Yamane, Takuma Ominami, Shintaro Kurumaya e Kyohei Noborizato. Nella linea mediana Kento Tachibanada e Tatsuki Seko, mentre come rifinitori spazio per Akihiro Ienaga, Yasuto Wakizaka e Marcinho. In attacco, infine, l'unica punta Bafetimbi Gomis, a conti fatti il giocatore di maggiore prestigio della compagine nerazzurra.

Nella probabile formazione dell'Ulsan Hyundai, invece, confermato l'estremo difensore Hyeon-Woo Jo, protetto dalla difesa a quattro formata - da destra verso sinistra- da Tae-Hwan Kim, Seung-Hyun Jung, Young-Gwon Kim e Myung-Jae Lee. A centrocampo ecco Gyu-Seong Lee e Darijan Bojanic, mentre nel ruolo di trequartista spazio a Chung-Yong Lee, Dong-Gyeong Lee e Valeri Qazaishvili. In attacco, infine, il centravanti Martin Adam.

AFC Champions, le altre gare del martedì

I Yokohama Marinos, altra compagine giapponese inclusa però nel Gruppo G, è di scena sul campo dello Shandong Taishan: occhio perché i nipponici devono reagire dopo la pesante sconfitta all'esordio, mentre i cinesi guardano con fiducia al futuro dopo il recente 3-1 contro il Kaya (gol di Moises, Matheus Pato e Cryzan). Proprio i filippini affrontano l'Incheon, corazzata coreana reduce dal 4-2 di Yokohama con doppietta del classe '99 Hernandes Rodrigues. 

Nel Gruppo A, infine, gli emiratini dell'Al-Ain cercano conferme dopo il netto tris dell'esordio contro il Pakhtakor (che a sua volta contro l'Al Feiha): occhio al numero 9 del Togo Kodjo Laba, già autore di 6 gol in questa stagione. Dall’altro lato, però, c’è una squadra da non sottovalutare come l'Ahal (Turkmenistan), che si affida al numero 10 e capitano Elman Tagayev.

Notizie Calcio

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.