Vai al contenuto
Hillside (New Media Malta) Plc
it-it VAI ALLO Sport di bet365
  1. Calcio
  2. Altri Campionati

AFC Champions League: l’Al-Nassr di CR7 vuole chiudere i conti

Dopo la delusione del Pallone d’Oro, l’asso portoghese torna in campo per la competizione continentale dove la sua squadra è al comando del Gruppo E.

Evento: Al Duhail-Al Nassr
Luogo: Stadio internazionale Khalifa, Doha (Qatar)
Data: 7 novembre 2023
Orario: 19:00

La forza sul calciomercato manifestata dal calcio arabo ha riportato grande interesse da parte dell’opinione pubblica nei confronti di questo sport anche nel continente asiatico. Nei mesi estivi i club sauditi hanno saccheggiato l’Europa, sottraendole – seppur a suon milioni – tanti giocatori importanti nel tentativo di dare visibilità alla Saudi Pro League. Anche l’Asian Champions League, di rimando, ne ha giovato per cui la lotta per sottrarre lo scettro di campioni ai giapponesi dell’Urawa Red Diamons è diventata bella accesa. 

Nell’elenco va considerato anche l’Al-Nassr di Cristiano Ronaldo che sta provando a reggere il confronto con l’Al-Hilal nel campionato nazionale e che in coppa finora non ha sbagliato un colpo. Alla quarta giornata i gialloblu di Riad affronteranno i qatarioti dell’Al-Duhail allo stadio Internazionale Khalifa di Doha. All’andata la gara fu altamente spettacolare con un 4-3 in favore del club di Riad con le reti di Talisca, Sadio Mané e CR7 (doppietta). I cavalieri rossi, che in panchina hanno puntato su un nome di grido come Christophe Galtier, hanno poi provato a rimettersi in carreggiata nella mezz’ora finale trovando comunque tre gol con Ismaeel Mohammad, Almoez Ali e Michael Olunga che non sono serviti a portare a casa punti. 

La classifica del Gruppo E piange un po’, infatti, per l’Al-Duhail, che è ultimo con un solo punto al pari con il Futbol'nyj Klub Istiklol di Dušanbe in Tagikistan. Così al secondo posto ha trovato finora gloria il Persepolis, società iraniana con sede a Teheran, che è a quota sei lunghezze. Tutto definito? Non proprio, quando siamo ancora a metà del guado ma certo i qatarioti devono fare in fretta per un disperato tentativo di rientrare in corsa.

Come arriva l’Al-Duhail

Insomma, la Champions per ora non ha dato soddisfazioni all’Al-Duhail. Nella Qatar Stars League, invece, dopo un avvio stentato le cose stanno gradualmente migliorando, complice qualche vittoria di fila che certamente ha aiutato a migliorare la classifica. Sarà lungo, comunque, il percorso nel quale non manca la concorrenza di formazioni importanti come l’Al-Sadd, l’Al-Gharafa e l’Al-Rayyan su tutte. 

Nello scorso mese i cavalieri rossi hanno esonerato il tecnico Hernan Crespo, cara e vecchia conoscenza del calcio italiano, per puntare su Christophe Galtier, reduce dall’esperienza al Paris Saint-Germain. Col francese al timone è chiaro anche che l’asticella delle aspettative si sia alzata con la richiesta di puntare a vincere. Qualche nome di spicco c’è pure da queste parti. Uno su tutti? Philippe Coutinho, giocatore di talento che ha pagato una tendenza alla discontinuità in carriera.

Come arriva l’Al-Nassr

Erano vent’anni che Cristiano Ronaldo non rimaneva fuori dalla lista dei 30 migliori calciatori al mondo candidati al Pallone d’Oro. Dopo aver visto trionfare per l’ennesima volta il rivale di sempre Leo Messi, l’appetito del portoghese deve essersi nuovamente ingigantito. Così, anche se da posizione defilata e non più nella sua Europa, l’ex juventino vuole dimostrare di essere ancora determinante. Ambizione che finora gli è anche riuscita piuttosto bene con l’Al-Nassr con una media realizzativa degna del suo nome. In Champions la qualificazione per i gialloblu è ormai quasi una formalità: dovessero vincere anche la prossima arriverebbe pure l’aritmetica. Inutile sottolineare quanto questa competizione sia primaria per i guerrieri del Najd. 

Le probabili formazioni di Al Duhail-Al Nassr

Al-Duhail con un 4-2-3-1 che vede Salah Zakaria in porta; poi Kim Moon-Hwan, Ruben Semedo, Yousef Ayman e Al-Brake; mediana a due con Assim Madibo e Karim Boudiaf; davanti tocca a Ismaeel Mohammad, Coutinho e Almoez Ali supportare l’unica punta Olunga.

Stesso modulo anche per l’Al-Nassr che gioca con Nawaf Al Aqidi tra i pali; difesa con Nawaf Boushal, Alamri, Laporte e Telles; Brozovic e Fofana a centrocampo; Talisca, Otavio e Mané l’imponente batteria di trequartisti dietro a CR7.

Gruppo A, l’Al Feiha sfida la capolista Al Ain

Evento: Al Feiha-Al Ain
Luogo: King Fahd Stadium, Riad
Data:7 novembre 2023
Orario: 17:00

Per quanto riguarda il Gruppo A la situazione sembra definita per il primo posto con l’Al-Ain che ha spiccato il volo vincendo tre gare su tre. Dietro alla capolista però è bagarre per il secondo posto con Paxtator, Ahal Football e Al Feiha tutte a tre punti. Quest’ultima adesso dovrà affrontare proprio gli emiratini in un match da non fallire.

Le probabili formazioni di Al Feiha-Al Ain

Difesa a 5 per l’Al Feiha con Abdulrahman Al-Safri, Al Baqawi, Mokher Al Rashidi, Hussain HassanA l-Showaish e Konan a protezione del n.1 Stojkovic; Sakala, Ricardo, Cimirot e Onyekuru a centrocampo; peso offensivo tutto sulle spalle di Nwakaeme. 

L’Al-Ain schiera davanti a Khalid Eisa una robusta linea difensiva composta da Saeed Juma, Khalid Al Hashemi, Park Yong-Woo, Kouame Kouadio e Erik; Romero, Trawri e Yahia Nader; Rahimi e Laba coppia d’attacco. 

Articoli collegati

bet365 utilizza cookie

Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie

Sei nuovo su bet365? Effettua un versamento e richiedi il bonus

Registrati

Versamento minimo richiesto. Si applicano T&C, quote minime e limiti di tempo.